Clone del clone del drone attacca il DJI Phantom

0

Il target è la nota casa cinese DJI Innovation produttrice di tanti noti droni civili e ricreazionali, di centraline e telai che hanno rapidamente mutato lo scenario dei multirotori internazionale grazie alla lora affidabilità, alla semplicità di utilizzo e ultimamente anche ai prezzi notevolmente ribassati.

Come noto nel ambiente video fotografico, oramai con meno di 1.000 euro è possibile prendere il DJI Phantom nelle sue varie versioni più o meno accessoriato e il piccolo fantasmino bianco è diventato un punto di riferimento nel panorama mondiale; la pietra miliare da raggiungere e se possibile superare.
Ci provano in tanti e forse prima o poi qualcuno ci riuscirà. In questo caso si tratta di un clone cioè un prodotto scopiazzato di un clone, cioè una altra copia del Phantom.

Stiamo parlando del “Quanum Nova FPV GPS Waypoint QuadCopter” un quadricottero in vendita sullo store internazione Hobby King a 300$ completo di radio, ma senza batteria. Quasi pronto al volo, basta installare una GoPro o una Nilox  e iniziare a fare le prime riprese, siano esse ricreative, pro o semi professionali.

quanum-3

In realtà pare che il Quanum, che monta la centralina di controllo APM prodotta da 3DR Robotics, nella sua versione 2.52 con il firmware ArduCopter 3.1.x sia  proprio uguale al Cheerson CX-20 in vendita nel altro store internazionale Banggood. Così Jean Luis Nadine un blogger francese del team DIYDrones, lo ha studiato e testato a fondo comparandolo proprio con il DJI Phantom.

Ecco il video del test dove vengono messe a confronto le funzioni di Loiter o Gps Position Hold.

5171 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: