Sorpresa DJI, per Pasqua arrivano Zenmuse XT2 e Payload SDK

0

Da anni DJI ci ha abituato alle novità primaverili, approfittando dell’arrivo della bella stagione (che fa tanto venire voglia di stare all’aperto e volare col drone) per lanciare alcuni dei suoi più importanti prodotti, come ad esempio:

  • Phantom 3 Professional e Advanced ad aprile 2015
  • Phantom 4 a marzo 2016
  • Phantom 4 Advanced a marzo 2017
  • Spark a maggio 2017

Da tempo quindi cresceva l’attenzione dell’enorme pubblico di fan del colosso cinese su quale sarebbe stato il drone in uscita per la primavera di quest’anno (che per di più arriva praticamente in concomitanza con la Pasqua), ma a Shenzen hanno pensato di spiazzare tutti lanciando sì un nuovo prodotto, ma non un nuovo drone.

L’uovo di Pasqua di DJI, arrivato con qualche giorno di anticipo, svela infatti la nuova fotocamera termica Zenmuse XT2 e il nuovo Payload SDK.

Zenmuse XT2

Per dirla con le parole di Jan Gasparic, Head of Enterprise Partnerships presso DJI, la nuova Zenmuse XT2 (realizzata in collaborazione con Flyr Systems) “Rappresenta un significativo passo in avanti per i professionisti della sicurezza pubblica che utilizzano i droni per salvare vite e creare nuove applicazioni industriali a vari livelli“. Senza dubbio la termocamera, dotata di proprio gimbal stabilizzato su 3 assi, possiede caratteristiche molto avanzate che saranno utilissime a vigili del fuoco, squadre di emergenza, tecnici per le ispezioni industriali, agronomi ed altri professionisti.

Caratteristiche Zenmuse XT2

Compatibile con i droni della serie Matrice 200 e il modello M600 Pro, disponibile sia per l’app DJI Pilot (per Android) e presto anche per l’app mobile DJI XT Pro (per iOS), Zenmuse XT2 vanta una camera per video in 4K e foto a 12 megapixel, che lavora assieme al sensore a risoluzione 640 x 512 o 336 x 256, obiettivi da 9 mm, 13 mm, 19 mm e 25 mm, e frame rate termico da 9 o 30 Hz.

Ci sono ben 12 modelli di lenti per la Zenmuse XT2

La protezione è IP44, il che significa che la termocamera è operativa in differenti condizioni meteo come pioggia, neve, nebbia o fumo.

Altre specifiche le trovate sul sito ufficiale DJI.

Payload SDK

Non solo hardware, però, perché le novità DJI per il settore enterprise investono anche il software. Il kit di sviluppo software Payload permette infatti di integrare sui droni DJI telecamere, sensori e altri tipi di payload.  In questo modo qualunque produttore ha a disposizione una piattaforma completa per sfruttare al massimo le potenzialità dei suoi prodotti portati in volo dai droni DJI.

Trovate maggiori informazioni sull’apposita pagina del sito ufficiale DJI.

1422 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: