Sicilia, sole e allegria al Drone Fest di Termini Imerese

0

Nella piana della Zona Industriale di Termini Imerese, in provincia di Palermo, al Volo Club Albatros, fra le Madonie ed il mare a ridosso di Cefalù, la Sicilia ospitava il primo Drone Fest, organizzato da Aerovision Palermo Powered Agorà e DroniHub di G. Tartamella: qundi una scuola di volo molto nota e una start up nata con l’obiettivo di operare all’insegna dell’innovazione tecnologica attraverso l’uso dei droni. Ecco come è andata

Il primo Sicilia Drone Fest ha spiegato le ali all’alba del 24 giugno, con un serrato programma atteso per la giornata: mentre il rosso dell’alba trapelava dal mare all’orizzonte, ogni striscione, rollup, gazebo, nastro monitore sui percorsi prendevano forma. In ordine sarebbero da lì a poco atterrati presso la 08-26 del Volo Club Albatros gli ULM dei piloti invitati.

Contemporaneamente il cancello d’ingresso veniva varcato dai piloti degli APR che avrebbero ronzato durante la gara, ad iscrizione gratuita, di ricerca e soccorso ad hoc preparata dagli ingg S. Mannelli e S. Rizzo di Aerovision Palermo. In premio? Simbolici ma apprezzabili, come il 300ino della DJI, dei buoni da scambiare presso uno sponsor oppure un passaggio su un ultraleggero in volo nei dintorni dell’area.

A metà mattinata, mentre il pubblico accerchiava i gazebo espositivi in cui venivano proposti i percorsi formativi necessari ad ottenere i vari attestati Enac degli aspiranti piloti di APR, facevano capolino le Autorità locali e provinciali invitate da Aerovision Palermo Powered Agorà ad assistere ad un Seminario illustrativo sulle regole del volo ENAC e sui possibili utilizzi dei SAPR.

Calcavano il percorso predisposto nell’hangar rappresentanti VV.UU., VV.F., CC., GdF, C.F., Protezione Civile per andare a prendere posto fra le fila del congresso, intrattenuti sia dai Palermitani ingegneri aerospaziali Mannelli e Rizzo che dal rappresentante dell’Aerovision Roma, istruttore e verificatore APR Giovanni Formosa. Un intensa ora volata fra immagini, informazioni, norme, aneddoti e domande.

Oltre al trattamento su sedia, offerti dall’Accademia Siciliana Shiatsu, a quanti desiderassero essere coccolati sotto gli ombrelloni vicini all’hangar, il servizio panini bomba e la torta gelato servita in perfette condizioni dalla Gelateria Azzurra malgrado la rovente giornata siciliana sono stati il tocco finale del primo di un’auspicata lunga serie di Sicilia Drone Fest.

GALLERY

515 visite
Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: