EagleSkyLight, autorizzata al volo di droni senza visuale diretta

0

Nel titolo di questo articolo avremmo dovuto scrivere EagleSkyLight autorizzata al volo con SAPR in BVLOS. Ma in questo caso solo gli addetti al settore, coloro che parlano di SAPR ovvero di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto e non droni, avrebbero capito.

L’azienda Eagle Keeper proprietaria del marchio EagleSkyLight con sede legale a Casalecchio  in provincia di Bologna, ha ottenuto da ENAC l’autorizzazione a volare senza che il pilota  abbia un controllo visivo diretto del drone.
Ecco la spiegazione di BVLOS che significa Beyond Visual line of Sight oltre la linea visiva, usando quindi la ricezione delle immagini trasmesse in diretta dal drone su appositi schermi o occhiali. Quello che in ambito sportivo, sempre parlando di droni, si chiama FPV cioè First Person View (visione in prima persona)

Quello di EagleSkyLight è un ottimo traguardo che si aggiunge alla recente autorizzazione da parte della Autorithy nazionale, a svolgere attività con multi drone. E’ importante perché  questa azienda che da poco ha fatto capolino nel panorama italiano di competitor e fornitori di servizi con i SAPR, sta svolgendo attività di rilevo ottenendo autorizzazioni sperimentali con molta sollecitudine, segno evidente della bontà delle richieste.

Autorizzazione per EagleSkyLight alle operazioni multi drone con Aquila 100, con il drone DJI mavic, un drone Wind8 e un drone DJI Spark e un drone DJI matrice 210

Non a caso Ugo Vittori, responsabile di Eagle Keeper sottolinea in una nota  – “Sono moltissime le applicazioni alle quali poter dare seguito grazie all’implementazione di questa specifica modalità di volo e  poter essere tra le prime realtà a sperimentare nel campo BVLOS è per noi un onore e una sfida  stimolante. Crediamo nelle potenzialità delle tecnologie SAPR e queste aperture da parte dell’Ente sottolineano ulteriormente le opportunità che il settore riserva”.

Naturalmente la sperimentazioni del volo con i droni in BVLOS andranno eseguite in apposite aree segregate, per poter compiere le attività nella massima sicurezza. Il velivolo a pilotaggio remoto utilizzato e autorizzato per queste prove sarà un  drone DJI Matrice 210 RTK.

EagleSkyLight è nota per il suo drone in tethering denominato Aquila100. Un mezzo aereo a pilotaggio remoto capace di rimanere in volo per un tempo quasi infinito grazie alla alimentazione fornita da un SUV a sua volta alimentato a carburante. (vedi foto in testa all’articolo).

1626 visite

Commenta:

Segui DronEzine sui social: