Problemi DJI Matrice, la colpa è delle batterie

0

Dopo le cadute sospette rilevate dalla polizia inglese sui droni DJI Matrice, arriva una prima (e forse ultima conferma): il problema riguarda le batterie TB50 e TB55 e la loro comunicazione col drone. Lo ammette la stessa DJI con un comunicato intitolato “DJI Advises Customers To Fly With Caution When Using TB50 And TB55 Batteries In Drones“, che fa il paio con il nuovo avviso di sicurezza emanato dalla Civil Aviation Authority per i piloti che volano con i Matrice 200Il rischio è che il problema possa riguardare anche l’Inspire 2, che monta le batterie modello TB50, anche se non sono stati registrati incidenti.

Volare con la massima attenzione, quindi, che nel frattempo a Shenzen stanno lavorando a un firmware update che fixerà il problema e permetterà ai droni in questione di volare nella massima sicurezza.

La CAA ha sospeso i voli per i droni “a rischio”

Nel frattempo, nel Regno Unito, la CAA è corsa ai ripari, comunicando – per i droni che usano le batterie “difettose” – la sospensione dei voli:

  • sopra o entro 150 metri di qualunque area congestionata
  • entro 50 metri da ogni persona
  • entro 50 metri da qualunque imbarcazione, veicolo o struttura che non sia sotto il controllo dell’operatore o del pilota remoto del drone
  • sopra o entro 150 metri da una folla aggregata di oltre 1000 persone
  • che vengono effettuati in modalità EVLOS

Cosa devo fare se volo con un Matrice 200 o un Inspire 2?

Per chi non vola in UK, a livello di regolamento non cambia nulla. Le Autorità normative di altri paesi, compresa la nostra Enac, non hanno al momento preso provvedimenti in merito, e probabilmente l’aggiornamento firmware della DJI in grado di risolvere il problema arriverà in pochi giorni.

Conviene però essere doppiamente scrupolosi, e seguire le pratiche suggerite dalla stessa casa produttrice, ossia:

  1. Caricare al massimo la batteria seguendo l’indicatore del caricatore e non quello presente sulla batteria stessa
  2. Inserire la batteria nel drone, accendere e controllare nell’app che il voltaggio sia sopra i 4,25V
  3. Tenere sotto controllo il voltaggio della batteria anche durante il volo (sotto menu della batteria), assicurandosi che resti sopra 3,7V
  4. Pianificare il volo in modo da terminare l’operazione e atterrare con almeno 3,7V (circa il 30% di carica)
  5. Reminder: tieni il velivolo in vista durante il volo
  6. Non volare sopra persone, veicoli in movimento o altre proprietà che potrebbe subire danni
433 visite

Commenta:

Segui DronEzine sui social: