USA, nuova proposta per far volare i droni di notte e sopra alla persone

0

Iniziativa di grande impatto quella proposta nientepopodimeno che dal segretario nazionale statunitense ai trasporti Elaine L. Chao che vorrebbe vedere il cielo americano popolato di piccoli droni commerciali con possibilità di volare di notte e anche sopra alle persone, a patto che rispettino certi requisiti.

A seguito della riunione annuale del consiglio dei trasporti svoltosi a Washington DC, la segretaria Elaine L. Chao ha  annunciato una bozza propositiva con l’intento di dare uno sviluppo al settore dei piccoli droni civili, concedendo deroghe per il volo notturno e sopra le persone.
“Non c’è dubbio che questa è una delle ere più eccitanti nella storia dei trasporti.” – scrive nella nota di accompagnamento Elaine Chao – “Sono in fase di sviluppo nuove tecnologie che hanno il potenziale per salvare vite umane, rivoluzionare viaggi e commercio e fornire nuove opzioni di mobilità per le comunità sottoservite.”

Quindi se da un lato il ministero dei trasporti statunitense intende mantenersi all’avanguardia permettendo ai droni civili di volare anche in condizioni sino ad ora vietate in quasi tutte le altre nazioni mondiali, dall’altro mostra preoccupazione per le possibili implicazioni negative, nel caso di un uso fraudolento di questi mezzi a pilotaggio remoto.
Nella nota la segretaria dei trasporti Chao scrive anche – “Prendiamo atto che il Dipartimento è perfettamente consapevole del fatto che ci sono legittime preoccupazioni pubbliche sui droni, in materia di sicurezza, sicurezza e privacy. I recenti eventi all’estero hanno messo in evidenza le preoccupazioni circa il potenziale per i droni di interrompere l’aviazione e lo spazio aereo nazionale. Quindi, insieme a questa nuova regola proposta, il Dipartimento sta finendo altre due proposte per affrontare la sicurezza dei droni e la sicurezza nazionale.”

La proposta del Ministero dei Trasporti degli Stati Uniti per la quale ci saranno 60 giorni di tempo per permettere agli stakeholder di esprimere la propria opinione prima che la Federal Aviation Administration la approvi e la renda operativa, è leggibile per intero da questo documento.

Mentre quella relativa alle misure di sicurezza per consentire una coesistenza e integrazione dei droni nello spazio aerei civile, è scaricabile da questo documento.

Osservando il documento relativo allo sblocco del divieto del sorvolo delle persone e a quello relativo alle operazioni notturne, è possibile notare come i principi di pericolosità siano espressi in energia cinetica e peso, esattamente come in Italia sono stati classificati come inoffensivi e con lo stesso criterio, alcuni tipi di SAPR (droni professionali).
Vedremo quindi nei prossimi tempi se e quale sarà l’evoluzione di questa interessante proposta. che per una volta vede il lato buono dei droni e la loro enorme potenzialità operativa e commerciale.

771 visite

Commenta:

Segui DronEzine sui social: