Italdron vola in Cina, tra servizi e formazione

0

I droni in Italia decollano verso la legalità. Fare lavoro aereo alla luce del sole non è più un miraggio. E questo apre interessanti prospettive ad aziende italiane come Italdron, fondata nel 2008, che oggi propone prodotti e soluzioni complete “premium” per chi vuole operare efficacemente in questo mercato che nasce.
«Ancor prima dell’annuncio del regolamento da parte di Enac, abbiamo pensato a prodotti che potessero garantire ottime prestazioni nell’utilizzo intensivo uniti a elevati standard di sicurezza operativa, come paracadute d’emergenza ed elettronica di controllo interamente ridondata» racconta il responsabile commerciale Tommaso Solfrini.
L’altro elemento chiave nello sviluppo del mercato dei droni è quello di formare operatori competenti, preparati e muniti di tutti i requisiti richiesti dal regolamento. «Stiamo preparandoci» dice Solfrini, «Organizzeremo sessioni di formazione praticaintensiva sui nostri mezzi che, abbinata alla formazione teorica offerta dalle numerose scuole di volo già abilitate e presenti sul territorio, completeranno l’iter richiesto».
La prima scuola con cui lavora è nel cortile di casa, una realtà romagnola che ha già rilasciato i primi attestati di competenza come da regolamenti Enac. Nell’attesa che i suoi droni superino l’iter di validazione, una troupe di operatori Italdron munita di droni con telecamere 4K sta girando sta girando e in largo la Cina per realizzare riprese che saranno utilizzate per  diverse serie TV, toccando Pechino, Shenzen, Shangai, Hong Kong e il Tibet. E già che era lì, Italdron è diventata dealer esclusivista per il mercato italiano dei prodotti Zero Uav, azienda cinese costruttrice di droni, con cui intende sviluppare una solida rete di vendita e postvendita.

 

Gallery

IMG-20140827-WA0004 IMG-20140820-WA0006

1428 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: