Dopo il Roma Drone, Dronitaly: è il momento del drone journalism

0

Il successo del Roma Drone Conference  sul drone journalism, a cui aveva partecipato come relatore il direttore di DronEzine Luca Masali,  deve aver ispirato la kermesse milanese, che un po’ a sorpresa decide di aprire sullo stesso tema. Una bella occasione per chi non ha potuto venire a Roma…  ma a dir la verità ci rende un poco perplessi la scelta di Dronitaly di fare un tavolo sul giornalismo senza neanche un giornalista.

Di recente, certi organi di stampa hanno parlato dell’inizio di una nuova forma di giornalismo a mezzo SAPR (Sistemi aerei a pilotaggio remoto – nome tecnico dei droni): in realtà la questione è solo agli inizi. Questo perché una macchina volante che riprende eventi e persone fa una cosa diversa da chi utilizza un teleobiettivo per lavoro: i droni hanno un orizzonte e un limite di utilizzo potenzialmente infinito (e quindi non controllabile) per l’operatività e anche per le immagini raccolte, scenari che aprono a una serie di temi impegnativi e complessi ancora tutti da affrontare, anche da un punto di vista deontologico. Chi è il titolare delle riprese? Come la mettiamo con la sicurezza delle persone? L’operatore (chi comanda il drone) deve essere un giornalista? Qual è il confine tra diritto di cronaca e invasione della privacy delle persone?

Il punto verrà fatto durante il convegno d’apertura di Dronitaly, “Aviazione a controllo remoto: normative e sviluppi“, a cui parteciperà il dott. Cosimo Comella, dirigente del dipartimento risorse tecnologiche del Garante per la Privacy, per toccare alcuni temi sensibili per la deontologia dell’attività dei giornalisti, come la privacy. Sul tavolo dei relatori siederanno anche l’ing. Carmine Cifaldi, Direzione Regolazione Navigabilità ENAC e l’avv. Giovanni Torre, Responsabile della Funzione Organizzazioni Nazionali del Trasporto Aereo ENAV, per parlare del regolamento ENAC a sei mesi dalla sua entrata in vigore e dell’integrazione dei droni nello spazio aereo ‘non segregato’.

L’evento Dronitaly è costruito su un intenso e accurato programma di convegni e seminari, che, grazie a cultori della materia ed esperti del settore, approfondiscono la stretta relazione tra velivoli unmanned e attività quali la nuova agricoltura di precisione; la salvaguardia e la tutela del territorio, le nuove forme di assicurazione per i droni; la safety e la privacy; l’utilizzo dei droni per il cinema e per i videomaker, e molte altre tematiche legate all’utilizzo professionale dei Sapr.

Dronitaly è anche l’occasione irripetibile per incontrare le aziende italiane che stanno costruendo insieme questa nuova industria da realtà già affermate quali SELEX-ES, Eurolink Systems e Skyrobotic-Siralab ad altre in rampa di lancio come Aerodron e Salt&Lemon, solo per citarne alcune. A Milanofiori sarà presente tutta la filiera professionale dei Sapr: i costruttori dei droni insieme a chi studia e realizza la sensoristica e i software per la lettura dei dati in real time. Ma anche gli operatori che impiegano i droni equipaggiati con tutte le più aggiornate soluzioni tecnologiche valide per settori come l’agricoltura, il cinema, i cantieri, la protezione e il rilevamento. A ognuno di loro, accanto alla presenza negli stand, è riservata la possibilità di fare dei workshop per presentare la propria attività al pubblico e agli addetti ai lavori.

Dronitaly è il primo evento professionale dedicato alla filiera dei droni civili

Produttori di dispositivi ed equipaggiamenti, distributori di componenti, softwarehouse, società di servizi, compagnie di assicurazione, scuole per piloti, utenti pubblici e privati, enti di regolazione e controllo, s’incontrano tutti il 24-25 ottobre 2014 ad Assago (Mi) presso il Centro Congressi NH, per realizzare opportunità commerciali e far crescere il settore insieme. Dronitaly è anche un blog curato e aggiornato quotidianamente da un esperto del settore, ricco di contenuti originali sul mondo dei droni civili.

L’ingresso alla manifestazione è a pagamento: il biglietto, che consente di accedere all’area espositiva e ai convegni, costa 15 euro al giorno se acquistato in biglietteria e 10 euro al giorno in prevendita Internet, direttamente sul sito www.dronitaly.it

La manifestazione è patrocinata da: ENAC, ENAV, Fondazione 8 ottobre 2011, ASSORPAS (Associazione Italiana per i Light RPAS), UASit (Associazione italiana dei sistemi di velivoli senza pilota a bordo), AIDroni (Associazione Italiana Droni), Consiglio Nazionale Ingegneri, Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, Consiglio Nazionale dei Geologi, Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia (SIFET), Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano, Collegio degli Ingegneri e degli Architetti di Milano, Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Milano, Collegio degli Ingegneri e degli Architetti di Milano e dell’Ordine degli Architetti P.P.C della provincia di Milano.

1216 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: