FlyTop ha svelato novità a Dronitaly

0

FlyTop svela due importanti novità a Dronitaly
Sabato scorso si è concluso Dronitaly, l’evento professionale dedicato alla filiera dei droni civili. L’evento, che ha visto l’integrazione della parte dedicata alle conferenze e della componente fieristica, si è svolta a Milano il 24 e il 25 ottobre scorsi ed ha attirato l’attenzione di un folto pubblico e dei media. Questi fattori, assieme alla presenza di tutti i principali player del mercato italiano degli APR sotto i 25kg, hanno decretato il successo di un evento nato giusto nel 2014.

Curiosi, professionisti, rappresentanti delle istituzioni e delle università hanno affollato i corridoi dell’NH Forum e le sessioni speciali dedicate ai principali scenari applicativi degli Aeromobili a Pilotaggio Remoto, ovvero il territorio, l’agricoltura e i beni culturali, con un occhio sempre rivolto alla normativa. Gabriele Santiccioli, presidente di FlyTop, è stato invitato come relatore per la sessione ‘L’impiego dei droni nella professione di geometra’: davanti ad una platea di tecnici e professionisti del territorio sono stati illustrati i vantaggi operativi dell’impiego degli APR nell’ambito del rilievo del territorio e della fotogrammetria.

FlyTop può dirsi soddisfatta della visibilità ottenuta e del riscontro in termini di pubblico interessato ai prodotti dell’azienda. I velivoli che compongono la flotta di FlyTop sono specificatamente pensati per soddisfare le esigenze dei professionisti: proprio questa categoria di utenti si è dimostrata particolarmente interessata alle funzionalità dei singoli mezzi e agli sviluppi tecnologici futuri.
Dronitaly è stata anche l’occasione per FlyTop per introdurre sul mercato due importanti novità, nello specifico un nuovo velivolo e una partnership tecnologica che si tradurrà a breve in un nuovo APR. L’annuncio è stato fatto da Gabriele Santiccioli in persona durante il workshop aziendale dedicato.

FlyGeo24Mpx
FlyGeo24Mpx rappresenta l’evoluzione del FlyGeo16Mpx. Ideato per soddisfare le esigenze dei professionisti del territorio, possiede delle caratteristiche uniche in termini di capacità per il rilievo fotogrammetrico.

La fotocamera Sony A6000 a 24Mpx assicura un’altissima definizione a terra, il che garantisce sulla tipologia di risultati che i professionisti del territorio avranno a disposizione. FlyGeo24Mpx ha le stesse dimensioni del suo predecessore, pur essendo leggermente più pesante (2.6kg). Le fasi di decollo ed atterraggio possono essere svolte in maniera manuale, assistita o automatica con in più la possibilità di affidarsi alla catapulta di lancio dedicata e al paracadute d’emergenza (discesa al suolo a 2m/s). FlyGeo24Mpx non prevede più di un operatore e l’assemblaggio avviene direttamente sul campo – fase che richiede meno di due minuti. La pianificazione della missione avviene con l’ausilio di un tablet a colori da 9 pollici. Il mezzo è stato progettato, prodotto e assemblato in Italia da FlyTop, che si occupa anche di fornire la necessaria assistenza pre e post vendita.
Qui la scheda tecnica.

Fly360
Dronitaly è stato lo scenario ideale per introdurre la partnership tecnologica con Virtualmind, accordo che rappresenta un importante passo per FlyTop in termini di offerta e apertura verso nuovi mercati. Questa unione d’intenti ha portato allo sviluppo del nuovo multi-rotore Fly360.

Fly360 sfrutta le medesime caratteristiche tecniche del FlyNovex evolvendo però la componente sensoristica del mezzo. Il nuovo APR di FlyTop è in grado di acquisire video a 360° sugli assi X e Y. E’ possibile sfruttare le immagini per creare video navigabili, anche in tempo reale. Un sistema innovativo, un nuovo modo di interpretare le riprese ed i contenuti video fino a renderli interattivi, con risoluzioni mai viste e qualità broadcast.

Una delle possibile applicazioni di questa integrazione tecnologica è nell’ambito della sicurezza: un APR sospeso in aria potrà comunicare (anche via wi-fi) ad una centrale di controllo inviando il video a 360° della scena sottostante. I tecnici potranno navigare all’interno del video e valutare in tempo reale la situazione.

La visuale a 360° permette l’integrazione di sensori diversi, come ad esempio il lidar. Ciò permetterà la creazione di video tridimensionali ad altissima definizione arricchiti delle informazioni geospaziali necessarie a chi si occupa di mapping e rilievo del territorio. FlyTop e Virtualmind detengono il brevetto internazionale per questa innovativatecnologia

1239 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: