Usa ed Europa hanno leggi difficili per i droni? L’Africa ne approfitta

0

L’Africa prende seriamente la sfida dei droni civili, e approfitta della legislazione poco amichevole dei Paesi occidentali per fare ricerca e sperimentazione, anche in collaborazione con le aziende straniere. Che l’Africa fosse terreno fertile per i robot volanti ci era noto da tempo (ne parliamo nello Speciale Africa su DronEzine Magazine numero 7) ma con l’anno nuovo l’impegno del continente nero diventa ancora più evidente. In Ruanda nasce la prima azienda produttrice di droni africani, CHARIS Unmanned Aerial Solutions Company, che produce multicotteri per l’agricoltura, il settore minerario e quello energetico. E con un geniale colpo mediatico i ruandesi hanno venduto alla tv cinese immagini riprese con un Phantom della cerimonia di “battesimo” di 18 piccoli gorilla nati nel Nord del paese.

10 Paesi africani hanno annunciato di voler sperimentare droni per la consegna di posta viveri e medicinali nelle aree rurali più inaccessibili, e hanno accelerato la collaborazione con Google e Facebook per portare Internet nelle lande semidesertiche e inaccessibili. In Sudafrica l’uso dei droni per combattere i bracconieri in un solo anno ha fatto crollare del 92% la caccia illegale ai rinoceronti.

 

1086 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: