In Giappone entrano in vigore le nuove stringenti leggi sui droni

0

Nuove e più stringenti leggi sull’uso dei droni stanno entrando in vigore in Giappone, nel pieno rispetto dei tempi previsti. Il Governo si è infatti dato molto da fare per approntare un piano normativo in grado di garantire un maggiore controllo del fenomeno droni, dopo che circa un anno fa un drone contenente una minima quantità di materiale radioattivo venne fatto atterrare, a scopo dimostrativo, sul tetto dell’ufficio del primo ministro Shinzo Abe.

Recentemente, l’autore del gesto eclatante (ma innocuo), volto a protestare contro la politica nucleare del governo, ha ottenuto la condizionale ed è stato scarcerato, tuttavia l’episodio ha colpito profondamente l’opinione pubblica del Giappone, suscitando presso la popolazione e le istituzioni non poche preoccupazioni rispetto al possibile uso dei droni a fini terroristici.

Ecco allora l’arrivo di nuove e più stringenti norme sul loro uso, che entreranno in vigore in tempo per il G7 previsto in Giappone per la fine di maggio e che includono severi divieti di volo nei pressi di edifici importanti e il ban pressoché assoluto nelle grandi città o comunque nelle aree affollate. La nuova legge, inoltre, dà potere alle forze dell’ordine di abbattere i droni che dovessero violare queste restrizioni, con conseguenze molto serie anche per i loro piloti.

Ma qual è la situazione dei droni in Giappone?

L’avvento di queste rigide leggi non significa che il Giappone sia contro l’uso dei droni o che non colga le grandi potenzialità legate al loro business. Parallelamente al lavoro sulle nuove norme, che hanno soprattutto il compito di tenere sotto controllo le iniziative rischiose dei piloti di droni ricreativi, il Governo di Tokyo sta infatti portando avanti da tempo disegni tesi ad incoraggiare lo sviluppo dell’industria dei droni, specie dopo che lo stesso Primo Ministro Abe ha definito questo business “Parte della quarta rivoluzione industriale”.

È in quest’ottica che sono sorte nell’intero paese diverse zone speciali riservate ai droni, dedicate ai test e allo sviluppo delle tecnologie ad essi collegate.

778 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: