Proibire i droni civili costa agli USA 27,6 milioni al giorno

0

I conti li ha fatti la potente Association for Unmanned Vehicle Systems International, e sono conti salati: la mancanza di una legge che consenta di volare per lavoro con i droni negli Stati Uniti costa 27,6 milioni al giorno, cioè qualcosa come 10 miliardi d dollari all’anno. E non ci sono segni che le cose possano cambiare presto, anzi, sottolinea il network televisvo statunitense CBS, “E’ evidente che la FAA non riuscirà a rispettare la sua stessa promessa di far uscire le attesissime regole nei primi mesi del 2015”.

Il Congresso, cioè il parlamento, americano segue con preoccupazione l’evolversi, o meglio il non evolversi, della situazione: ha ordinato alla FAA di stilare il regolamento almeno entro gi ultimi mesi dell’anno appena iniziato, ma è molto improbabile – rilevano i commentatori d’oltreoceano – che anche questa dead line venga rispettata. la FAA si difende con la solita tiritera che lo spazio aereo statunitense è il più congestionato e pericoloso del globo, ma le grandi aziende americane stanno perdendo la pazienza: Jeff Bezos, il ceo di Amazon che ha spostato in Inghilterra la sperimentazione del suo futuro servizio di consegna dei pacchi con aerei robot, è drastico: “Temo che gli Usa abbiano perso il treno dei droni” ha detto, citando il fatto che in molte altre parti del mondo. Italia compresa, le regole ci sono e i drono civili cominciano a volare, sia pure con qualche contraddizione… e questo lo sappiamo bene, ahinoi.

1147 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: