Drone antispruzzo e anfibio utilizzabile in ambienti fluviali

0

Un piccolo drone civile, leggero e anti spruzzo dedicato a missioni acquatiche di ricerca e monitoraggio. Maneggevole  e dotato di telecamera, potrebbe essere una soluzione in ausilio alla Protezione Civile?

Ci ha subito incuriosito questo APR (Aeromobile a Pilotaggio Rmeoto) un drone quadricottero, visto al Ferrara Drone Show, non aveva fari puntati contro, non c’erano modelle affascinanti che ne esaltavano le caratteristiche e forse proprio per questo che ci siamo fermati allo stand.
Si chiama VD2 H20 il SAPR anfibio progettato e costruito da Fotorappolaggio e a quanto pare non ha paura dell’acqua; un drone a quattro motori con dimensioni interasse di circa 50cm, monta batterie ai polimeri di litio da 2700mAh che gli consentono un tempo di volo di 10/15 minuti e centralina Naza V2, ci racconta Ettore Centofanti, il pezzo forte di questo piccolo SAPR è costituito dal essere completamente stagno e anti spruzzo avendo alloggiato tutti i componenti elettronici all’interno di un telaio termoformato.

Batterie, centralina di controllo, regolatori e tutti i cavi di connessione sono entro contenuti  e ben protetti consentendo al VD2 H20 di poter persino decollare e atterrare sull’acqua come è possibile vedere dal video seguente.

«Non fatevi ingannare dalle immagini tremolanti riprese dalla GoPro senza gimbal», che fa bella mostra nella parte anteriore del drone anfibio, «immaginatelo come ausilio a squadre della Protezione Civile in missione di ricerca e soccorso», prosegue Ettore Centofanti, che crede molto in questo progetto, proprio per utilizzi di pubblica utilità, nella ricerca di persone scomparse nei pressi di zone fluviali, aree alluvionate o ambienti marittimi.

Viene fornito completo di una bella valigia con trolley, naturalmente di colore arancione. Per maggiori informazioni o preordini, visitate il sito ufficiale.

 

2319 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: