Testati radar anti drone da usare negli aeroporti

0

Sono allo studio nuovi sistemi per rilevare il movimento dei droni nei pressi degli aeroporti. Come sempre agli albori delle nuove tecnologie, ci sono coloro che pensano agli indescrivibili vantaggi che potranno portare, ma anche coloro che ne vedono i lati oscuri.

Nel caso dei droni il rischio privacy, la sicurezza aerea e l’incolumità di coloro che senza volerlo sostano sotto al raggio di azione dei piccoli droni civili, sono i punti dolenti.
Recentemente diversi velivoli a pilotaggio remoto, probabilmente condotti non da operatori professionisti, ma da persone incoscienti, hanno effettuato video e foto nei pressi di alcuni aeroporti creando seri disappunti da parte delle autorità aeroportuali e anche dei piloti di linea che si sono visti di fianco o a poche decine di metri piccoli droni volanti in cerca di foto sensazionali da pubblicare sui social media.
I casi più eclatanti sono quello dell’aeroporto di Heathrow e di Manchester che ha persino dovuto chiudere alcune piste per qualche ora a causa di un avvistamento di un velivolo a pilotaggio remoto.
Come sempre succede in questi casi, le ricerche tecnologiche si spingono quindi oltre per cercare di contrastare questo fenomeno nella speranza che non diventi dilagante, sono stati quindi inventati e testati rilevatori acustici in gradi di percepire esattamente il ronzio tipico di un drone. Gli esperimenti sono stati condotti con successo nell’ultima maratona di Boston.
Nel caso degli aeroporti questa tecnologia non potrebbe essere utilizzata a causa dell’enorme rumore di fondo che coprirebbe il flebile suono tipico di un quadricottero radiocomandato.
Plextek Consulting è una azienda che dichiara di aver inventato un radar così preciso da poter distinguere il volo di un drone o un piccolo uccello anche in mezzo alla vegetazione, i primi esperimenti furono condotti nel febbraio 2014 e in marzo  di quest’anno nel corso della conferenza IET’s’UAVs in the Civilian Airspace’ ha ammesso di poter supportare la sicurezza negli spazi aerei civili nei pressi degli aeroporti, grazie alla propria tecnologia.

Paul Martin, Capo della sezione ricerca e sviluppo, di Plextek, ha dichiarato: “Lavorare con DSTL (Defence Science and Technology Laboratory) è stata una grande opportunità per dimostrare ed evidenziare le prestazioni della nostra tecnologia radar brevettata, con risultati chiari rivelando c’è un modo innovativo e conveniente per rilevare a basso costo UAS.”

Maggiori informazioni contenute nel video seguente.

1218 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: