FIAPR di ritorno dal parlamento europeo per parlare di droni

0

Strasburgo 7 luglio  – Una delegazione di FIAPR composta dal Presidente, Roberto Navoni, dal Segretario generale, Gian Francesco Tiramani e dal delegato regionale per il Piemonte, Matteo Frasca, è stata convocata presso la sede del Parlamento Europeo di Strasburgo per fare il punto sulla situazione del settore degli Aeromobili a Pilotaggio Remoto ed individuare aspetti da migliorare per favorirne uno sviluppo adeguato.

La delegazione ha avuto incontri con:

  • On. Antonio Tajani (1° Vice Presidente del Parlamento Europeo)
  • On. Elisabetta Gardini (Capo delegazione FI)
  • On. Alessandra Mussolini (Commissione LIBE)
  • On. Salvatore Poliese (Commissione trasporti)
  • On. Alberto Cirio (Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare).

FIAPR ha consegnato al Vice Presidente Tajani ed agli altri interlocutori una lettera destinata al Parlamento comunitario (vedi allegato) con i punti sui quali occorre centrare l’attenzione.
Gli incontri si sono svolti in un clima di grande cordialità ed i parlamentari hanno dimostrato grande attenzione alle problematiche che abbiamo evidenziato, con tante domande e tanti appunti presi dai nostri interlocutori.
Si sono analizzati i vari aspetti che riguardano il settore, da quello regolamentare al problema della security, sino alla necessità di individuare strumenti di supporto finanziario per le PMI che credono fortemente nello sviluppo degli APR.
Per quanto riguarda le diverse regolamentazioni nazionali, in attesa dell’armonizzazione europea, si è insistito sulla necessità che le varie abilitazioni dei singoli Paesi vengano riconosciute in Europa con i principi della reciprocità.
Il primo grande risultato è la conferma di una collaborazione stretta tra FIAPR ed i Parlamentari che parte da questo incontro e si svilupperà nel tempo con un monitoraggio puntuale del follow-up. Il tutto ovviamente tenendo conto della presenza di UVSI (di cui FIAPR fa parte) che rappresenta le organizzazioni nazionali nei rapporti con gli Enti internazionali.

sede del parlamento europeo strasburgo
Si inizierà con alcune iniziative concrete di sensibilizzazione innanzitutto per favorire una informazione corretta e completa verso le istituzioni europee che sono poi chiamate a dare le linee di indirizzo e a legiferare.
Nei prossimi giorni la Federazione farà pervenire ai parlamentari impegnati nelle diverse commissioni documenti più specifici che si possano meglio addentrare nelle diverse questioni sul tappeto.
Nei prossimi giorni comunicheremo le dichiarazioni rilasciate dai parlamentari sulle questioni portate all’attenzione europea. Sarà poi nostra premura aggiornare sulle iniziative che saranno programmate nelle prossime settimane.

1051 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: