Il legale risponde: noleggiare un drone

0
L’avvocato Francesco Paolo Ballirano risponde ai dubbi dei lettori. La domanda di oggi riguarda il noleggio dei droni.
Ricordiamo che solo gli associati possono porre le loro questioni al legale, e le domande di interesse generale verranno pubblicate.
Per accedere al servizio, e leggere le risposte alle domande selezionate, clic qui

Accantonata per ora l’idea di diventare pilota sapr finchè non si chiarisce la normativa, la domanda che sto facendo a molti è la seguente: Se un cliente che sa già far volare un drone, io gli noleggio solo la macchina, lui poi fa quel che vuole, io sono a posto con le norme? Ovvio che nel contratto di noleggio bisogna specificare bene l’uso solamente ricreativo. Ho una piccola attività e so che non tutti si possono permettere di acquistare 1400 euro di dji ma moltissimi sono interessati ad usarlo. Pensavo al noleggio per attirare potenziali futuri compratori, ma visto le complicate norme in corso, non so se lo posso fare e in che termini.Usando la ragione, penso sia come noleggiare un auto. Sta poi al guidatore rispettare o meno il codice della strada, o no?

————-

Da quanto emerge dalla domanda posta pare che Lei voglia permettere a terzi di utilizzare il Suo drone per fini meramente ricreativi e sportivi. Se così fosse, parleremmo di aeromodelli e non di SAPR. Questa distinzione è importante ai fini della risposta alla domanda perché dal punto di vista contrattuale sussiste una notevole differenza tra aeromodelli e SAPR. Se Lei volesse, come pare, concedere in utilizzo a terzi il Suo drone per finalità ricreative o sportive dovremmo tener presente quanto disposto dall’art. 1 del Regolamento ENAC sugli aeromodelli “Gli Aeromodelli non sono considerati aeromobili ai fini del loro assoggettamento alle previsioni del Codice della Navigazione e possono essere utilizzati esclusivamente per impiego ricreazionale e sportivo”. Non sono applicabili quindi le norme del codice della navigazione ma quelle “comuni” del codice civile. In tal senso, come ha giustamente ipotizzato, la questione non sarebbe dissimile da un rent a car anche se è doveroso fare alcune precisazioni. Anzitutto una precisazione terminologica: parlare di “noleggio” non è appropriato, dato che non esiste un contratto di noleggio disciplinato dal codice civile. Infatti quando “noleggiamo” una macchina (o una videocassetta o una bici etc.), parliamo di locazione di cosa mobile prevista dall’art. 1571 del codice civile, col quale “una parte si obbliga a far godere all’altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo verso un determinato corrispettivo”.

Ritornando alla domanda, se si tratta di aeromodelli, è certamente possibile concedere in noleggio (o meglio, concedere in locazione) un drone. Nel contratto andranno specificate le modalità di utilizzo del drone per uso sportivo o ricreativo facendo riferimento a tutte le limitazioni previste dal Regolamento per l’utilizzo degli aeromodelli. Appare inoltre opportuno inserire nel contratto quantomeno una clausola di limitazione delle responsabilità ed una clausola risolutiva espressa (ex art. 1456 c.c.) dove deve essere specificato che il contratto si risolverebbe di diritto se non venissero rispettate le modalità di utilizzo previste per gli aeromodelli, fatto salvo comunque il risarcimento del danno ai sensi dell’art. 1453 c.c.

1907 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: