La NASA sviluppa il terminatore di volo definitivo per i droni

0

“Un drone che sbatte a terra dove non c’è nessuno è meglio di un drone che va a fare danni chissà dove”. Chiaro e condivisibile il pensiero che sta guidando l’agenzia spaziale americana nello sviluppo di Safeguard, un sistema automatico di terminazione del volo per droni di piccola taglia. Il sistema, plug and play, taglia l’alimentazione al drone quando rischia di invadere una no fly zone o quando esce dai buffer impostati per le operazioni critiche. La NASA non ha svelato i dettagli sul funzionamento del prototipo, si sa che non si basa sul GPS (che potrebbe dare false letture) e nemmeno sulla logica di pilotaggio della centralina del drone, ma su misteriosi algoritmi che non sono stati resi noti. Si sa che il sistema avvisa il pilota all’avvicinarsi della zona limite, se l’avviso viene ignorato il sistema fa atterrare automaticamente il drone, e se anche questo non funziona, a mali estremi estremi rimedi e lo sbatte a terra tagliando l’alimentazione. E speriamo che apra anche il paracadute, ma di questo la Nasa tace.

2059 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: