L’industria cinese festeggia: nel 2016 i droni raddoppieranno

0

Shenzen: I piccoli droni civili e ricreativi nel 2016 raddoppieranno i volumi di vendita, grazie anche al sempre maggior numero di applicazioni pratiche delle telecamere volanti. Lo dichiara DJI, che da sola controlla il 70% del mercato, e ormai ha raggiunto un valore di mercato di 10 miliardi di dollari. Ma non sono loro a festeggiare, tutti i fabbricanti cinesi nell’area di Shenzen si uniscono al brindisi.

Nella sola città del sud della Cina, a poca distanza da Hong Kong, i produttori cinesi di droni hanno esportato macchine, ricambi e accessori per  2.3 miliardi di yuan (340 milioni di euro) solo tra gennaio e Ottobre, dieci volte quanto realizzato nello stesso periodo del 2014.

Wang Fan, di DJI,  si dice molto ottimista: “Siamo cresciuti di 3-5 volte anno su anno in termini di guadagni, e questo trend continua dal 2009 . Ci aspettiamo grandi cose dal 2016. Fino a pochi anni fa, nessuno avrebbe creduto che i droni avrebbero potuto essere usati in agricoltura, nel controllo degli incendi, e nell’ispezione tecnica degli edifici” ha aggiunto Fan. “Ogni nuovo campo d’applicazione porta enormi cambiamenti all’industria tradizionale e ai suoi metodi di lavoro”.

L’ottimismo del dirigente cinese è condiviso dalla potentissima Consumer Electronics Association americana, che prevede che da qui al 2018 il valore globale dei droni consumer supererà i 300 milioni di dollari.

1297 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: