Ribasso anche per il drone Hexo+: altro effetto Phantom 4?

0

Nel 2016, alcune delle principali aziende produttrici di droni a livello mondiale riusciranno ad affermarsi ancora di più sul mercato. Oltre alla DJI, compagnia cinese la cui posizione di leader assoluto del settore non sembra minimamente a rischio, specie dopo l’uscita del Phantom 4, abbiamo visto come pure la 3D Robotics abbia raggiunto, grazie al suo sistema di produzione e vendita che coinvolge ormai molti paesi del mondo, delle efficienze in grado di portare significativi risparmi di spesa, che l’azienda di Chris Anderson ha scelto in buona parte di impiegare nel ribasso dei prezzi del suo drone Solo.

È presto per sapere se l’iniziativa della 3DR avrà successo, intanto però sembra destinata a ispirare altre aziende, prima fra tutte la californiana Hexo+, che ha scelto di seguire l’esempio abbassando il prezzo del suo drone di circa il 25%,  passando da 1349 a 999 dollari.

Anche in questo caso, la decisione di rendere più accessibile il proprio prodotto va inquadrata nell’ottica di restare competitivi in uno scenario di mercato sempre più affollato. Lo stesso Antoine Level, CEO di Hexo+, ha dichiarato infatti che, dopo il felice lancio sul mercato del loro primo drone e in seguito ai molti ordini ricevuti, diventa necessario per Hexo+ rivedere la loro struttura di prezzi allo scopo di conquistare un ruolo ancora più rilevante in uno spazio molto affollato.

Assieme alla notizia del ribasso dei prezzi del suo drone, Hexo+ ha rilasciato un nuovo video promozionale che mette in risalto le qualità del suo prodotto, all’opera nel cuore delle Alpi francesi.

1465 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: