DJI, 3DR, Parrot e GoPro tutti assieme: i maggiori produttori di droni fanno lobby

0

Prima o poi doveva succedere: alcuni tra i maggiori produttori di droni consumer hanno formato la Drone Manufacturer Alliance, una coalizione che avrà il compito di rappresentare la voce delle aziende costruttrici, DJI, 3DR, Parrot e GoPro, nel sostenere politiche tese a promuovere innovazione e sicurezza, e a creare un quadro normativo funzionale e responsabile per uno sviluppo costante del mercato dei droni.

L’avvento della DMA sancisce quindi la nascita della prima lobby mondiale dei costruttori di droni consumer, che tutelerà gli interessi delle aziende facenti parte del gruppo attraverso la collaborazione con le autorità normative degli Stati Uniti (ma con la crescita del mercato non ci sarà da attendere molto prima che tale coalizione cominci ad avere peso in tanti altri paesi).

Da sottolineare che una lobby dei droni esiste già dal 2014, anno in cui venne fondata la Small UAV Coalition, coalizione che in origine annoverava tra i suoi membri, oltre agli ancora facenti parte Amazon Prime Air, Google[x], Intel, Air Map, anche DJI e 3DR. Evidentemente, però, questo gruppo di aziende, che mira a conquistare il futuro dei trasporti via drone, non risulta più idoneo a rispondere alle esigenze di aziende che invece si sono specializzate nella produzione di droni consumer.

Resta da capire quale sarà l’effettiva influenza di questa nuova lobby dei droni e soprattutto se e come riuscirà nel suo intento di “allentare” le restrizioni normative attualmente previste per i proprietari di droni consumer (la DJI ha per esempio già collaborato con la FAA alla creazione dell’attuale regolamento americano). Altrettanto interessante, però, sarà vedere se, nel nuovo scenario diviso tra due lobby i cui interessi sono in larga parte ancora analoghi, Drone Manufacturer Alliance e Small UAV Coalition riusciranno non pestarsi i piedi tra loro.

1103 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: