Georgia: arrestati mentre con un drone contrabbandavano tabacco ai carcerati

0

Il drone sequestrato dagli sceriffi della Georgia

PARLIAMONELo spazio aereo sulle galere americane si sta facendo affollato. Ricordate Joe Arpaio, lo sceriffo più carogna d’America, che fa volteggiare droni sulla sua terrificante gattabuia dell’Arizona per rendere ancor più grama la vita dei suoi ospiti? Il gioco però non lo giocano solo le guardie, ma anche i ladri…

Quattro persone sono state arrestate a Morgan, Georgia, dopo che una guardia carceraria della prigione di Stato di Calhoun ha notato un esacottero che cercava di far arrivare qualcosa ai detenuti, in un primo momento si pensava fossero pizzini, denaro o droga.

Lo sceriffo della contea,  Josh Hilton, si è lanciato in una caccia all’uomo che si è risolta quando alcuni testimoni hanno segnalato una Dodge bianca sospetta  nella città di Atalanta, a quasi 300 km di distanza dal carcere georgiano.  “Appena abbiamo ottenuto il mandato del giudice per perquisire la macchina abbiamo trovato il drone”. Di certo l’auto era lì perché era scappata, non certo perché il drone è stato radiocomandato da così lontano, visto che l’esacottero (nella foto) era pilotato a vista con un radiocomando da aeromodellismo, per la precisione una trasmittente  Spektrum DX6i, e un binocolo. E si è anche scoperto che il carico era illegale ma tutto sommato abbastanza innocuo: un chilo di tabacco o giù di lì. Ma ciò non toglie che nella gara guardie contro ladri i mariuoli pareggiano il gol di Joe Arpaio.

1421 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: