Europei di calcio, la Francia difenderà così gli stadi dai droni

0

“La nostra intenzione non è quella di abbattere eventuali droni che cercassero di violare lo spazio aereo degli stadi degli Europei, dal momento che questo potrebbe portare a danni collaterali. Ma li terremo lontani e arresteremo il pilota”. dice il responsabile della sicurezza UEFA 2016 Ziad Khoury. La polizia francese ha le idee chiare, e dopo gli attentati del febbraio scorso (dove un terrorista aveva anche tentato di farsi esplodere all’interno di uno stadio) non sottovaluta il rischio di attentati dal cielo. Nelle 10 città che ospiteranno le gare saranno definite delle no-fly zone con l centro sugli stadi, e altre saranno create sia negli hotel dove alloggiano calciatori e staff sia a protezione dei percorsi per raggiungere gli stadi.

In Francia non c’è psicosi da drone ma sicuramente il livello di attenzione è alto, visto che nel recente passato ci sono stati diversi inquietanti voli di droni sia sulle centrali nucleari transalpine sia su installazioni militari.

Khoury non entra nei dettagli tecnici dello scudo antidrone francese, ma assicura che la tecnologia utilizzata sarà assolutamente all’avanguardia, “qualcosa che non si è mai visto prima a protezione di un incontro sportivo” e che “consentirà di prendere il controllo del drone e farlo atterrare in sicurezza”.

 

1516 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: