I droni DJI annusano gli starnuti delle balene

0

DJI è a fianco di SnotBot, un programma di ricerca che si propone di raccogliere dati fisiologici sullo stato di salute dei grandi mammiferi marini analizzando i gas emessi dallo sfiatatoio, una specie di analisi del respiro delle balene per scoprire se si nutrono adeguatamente e se hanno malattie.

Il sensore è attaccato al drone attraverso una rete di tessuto specificamente studiata per questo genere di ricerche, che hanno come teatro operativo il Mar di Cortez (Baia California) e avvengono sotto la guida tecnica del professor Iain Kerr.

831 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: