Piaggio Aero presenta il piano industriale al governo ma non al sindacato. Tutto rinviato a Luglio

0

Tutto rinviato di un mese, fino al 28 luglio prossimo. Come previsto, Piaggio ha presentato al Ministero dello Sviluppo economico una bozza di piano industriale, più volte rimandato, sempre più indispensabile per capire come l’azienda ligure (ma di proprietà di un fondo del Dubai) pensa di superare la sua gravissima situazione di mancanza di liquidità, peggiorata notevolmente dopo la perdita nel mare antistante a Trapani del prototipo del suo drone militare Hammerhead derivato dal biturboelica d’affari P180 Avanti, che era di gran lunga il progetto più importante di Piaggio Aero.

Decisamente laconico il comunicato di Piaggio, secondo cui “il nuovo piano industriale è in fase di finalizzazione e che, una volta approvato, il documento programmatico permetterà alla società di focalizzarsi sulle aree di business con maggiori potenzialità”. Il sindacato risponde che l’incontro al Mise è “un nulla di fatto”, e infatti un nuovo incontro tra Piaggio e ministero è previsto pr il 28 luglio prossimo, dove si spera che finalmente il piano industriale sia pronto e possa essere sottoposto anche al sindacato. Intanto le rappresentanze dei lavoratori  chiedono di incontrare Renzi per sapere cosa intende fare il governo: d’altronde visto che i soci emiratini non paiono intenzionati ad aprire il portafogli, o interviene il Governo o è davvero difficile che Piaggio possa salvarsi.

 

 

1028 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: