Un drone per salvare i furetti (grazie a vaccini nascosti nel burro d’arachidi)

0

cpI furetti dai piedi neri sono dei rari mustelidi sull’orlo dell’estinzione: le colonie numericamente più consistenti hanno trovato rifugio nel UL Bend National Wildlife Refuge, dove sono stati introdotti anche gli esemplari che vivevano in altri zoo e riserve dopo essere stati vaccinati. Ma il paradiso si è presto trasformato in un inferno per i piccoli mammiferi, a causa di un’epidemia di peste silvestre che sta decimando le loro prede, i cani delle praterie (a sinistra).

La cura c’è, basta un vaccino, ma come fare a somministrarlo agli animali, simili alle marmotte ma molto elusivi, notturni e molto spaventati dagli esseri umani oltre che dai furetti?I ranger stanno studiando il modo di portare il medicinale con dei droni, “bombardando” con i droni le aree vicino alle tane con delle cialde di burro d’arachidi con dentro il vaccino. Pare che i cani delle praterie siano ghiottissimi dell’intruglio, evidentemente non sono molto preoccupati della linea e del colesterolo.

 

724 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: