La stampa israeliana attacca l’Europa: “Ci spiavate con un quadricottero”

0

Curiosa accusa della stampa israeliana nei confronti dell’Unione Europea, rea di aver spiato comunità ebraiche in una zona semidisabitata del monte Hevron. Se così sono andate le cose, non ci sembra che le spie europee siano molto smart, visto che nel filmato di bordo del drone (caduto e sequestrato dagli israeliani)  si vede perfettamente l’auto d’appoggio con le insegne dell’Unione Europea. 007 non avrebbe mai fatto un simile errore da principiante

“Riprese scioccanti da un drone caduto rivelano attività di spionaggio della UE su villaggi ebraici e siti della Difesa in Giudea e Samaria” accusa il quotidiano israeliano Arutz Sheva, vicino alle posizioni del sionismo religioso (un’ideologia che combina il sionismo e la fede ebraica. Si tratta di  ebrei osservanti che sostengono gli sforzi sionisti di costruire uno Stato ebraico nella Terra d’Israele).

Il drone, secondo la ricostruzione del quotidiano, sarebbe caduto vicino a un centro abitato e recuperato agli abitanti, che l’hanno portato alle autorità del Kibbutz di Regavim. Dall’analisi del filmato (in alto) ripreso dal drone, si vede chiaramente un’auto con le insegne della UE, cosa che ci pare ben poco furbo per delle spie. E nemmeno capiamo che diavolo stesse spiando l’eurodrone, visto che quel che si vede sono sostanzialmente una cisterna d’acqua e boschi spelacchiati, compreso l’albero che ha messo prematuramente fine alla carriera dello 007 volante.

Ma il fatto ha avuto una vasta eco sulla stampa israeliana, probabilmente anche in risposta al recente smacco subito da Israele con la risoluzione ONU che, grazie alla cruciale astensione degli USA, ha considerato illegali nuovi insediamenti in Palestina. Dove appunto di trova il Monte Hevron, che è in Cisgiordania, quindi in territorio palestinese.

 

821 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: