Internet dal drone: Google rinuncia, Facebook rilancia

0

I due tycoon del Web prendono strade opposte. Google ha staccato la spina al suo progetto Titan che avrebbe dovuto  usare i droni solari per portare Internet dove non arriva nemmeno il satellite, Zuckeberg ringrazia e potenzia il suo programma Aquila

635738577833330604-Jay“Abbiamo raccolto molti dati, ma ora abbiamo bisogno di volare di più e più spesso” racconta al Jay Parikh, ingegnere capo responsabile del programma Aquila di Facebook nel corso del Mobile World Congress di Barcellona. Parikh non sembra per nulla scosso dall’incidente che ha portato alla distruzione del prototipo del drone, e anzi conferma che Facebook non solo continua a crederci ma intende investire ancora nel drone da alta quota, che ha l’apertura alare di un Being 737 ma pesa meno di mezza tonnellata, quanto un pianoforte a coda.

“Il drone vola fin meglio di quanto avessimo immaginato” dice l’ingegnere americano. Il drone, propulso da quattro motori elettrici,  consuma appena 5000 watt, quanto tre asciugacapelli, volando a ventimila metri d quota a circa 120 km/h.

802 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: