Canon entra nel mondo dei droni con un esacottero con occhi da gatto da 20 mila dollari

0

Il gigante cinese della fotografia rompe gli indugi ed entra nel mondo dei droni, con un grosso esacottero nato per portare in volo la sua camera ME20F-SH. 20 mila dollari per un drone sembrano tanti, ma la camera ne costa almeno altrettanti, per un capitale volante totale di 40 mila dollari. Insomma, un gioiello per i fotografi professionisti più esigenti

pd6e2000-aw-cj1La mossa sembra un modo per contrastare l’accoppiata DJI-M600 + Hasselblad, uno dei combo high end più performanti per la fotografia aerea di qualità cinematografica. La risposta giapponese in più rispetto ai concorrenti cino-svedesi offre la sensibilità ISO straordinaria, 4 milioni della ME20F-SH, il che rende il drone giapponese dal nome impronunciabile PD6E2000-AW-CJ1 una macchina particolarmente adatta alle missioni di ricerca e soccorso oltre che riprese in condizione di luce scarsissima: una camera che davvero ha degli occhi da gatto per le riprese al buio, i giapponesi assicurano che si riesce a riconoscere il soggetto anche alla sola luce delle stelle, vi invitiamo a guardare il filmato in alto per giudicare.



Essendo ottimizzato per volare anche al buio e al crepuscolo, il drone Canon ha delle luci di navigazione e posizione decisamente sovradimensionate, che in volo lo fanno assomigliare a un albero di Natale.

Il drone ha un payload di ben 10 chili, ed è a prova d’acqua. Ancora non è stato fissato un prezzo ufficiale, 20 mila dollari sono ad oggi solo rumors, e nemmeno una data per l’effettiva disponibilità sul mercato

 

d13943-242-885212-0

 

2763 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: