Paris Drone Festival e Drone Champions League 2017, ecco i risultati finali

0

Si è concluso l’evento parigino di Drone FPV Racing nello splendido contesto dei Champs Elisées valido per il campionato Drone Champions League 2017.

Una grande festa, una grande manifestazione quella del Paris Drone Festival, che ha coinvolto piloti provenienti da tutto il mondo, ma sopratutto il pubblico della capitale francese che protetto dalle reti e da un grande servizio di pubblica sicurezza, ha potuto gustare tutte le appassionanti sfide tra i piccoli e ronzanti droni che sfrecciavano nelle strade dei Campi Elisi.

E’ il secondo anno consecutivo che si svolge questo importante show e grazie anche agli sponsor che ne hanno permesso lo svolgimento, il divertimento per i piloti, per il pubblico e per gli appassionati da casa che hanno seguito il live streaming è stato assicurato.
A dirla tutta qualche problema tecnico c’è stato. La trasmissione video del percorso sotto al tunnel che può essere visto dal video promozionale a 360° con una camera a 4K montata su un drone in testa all’articolo, non era affatto facile da ricevere.

I ricevitori per ogni pilota erano situati nei pressi dell’imbocco del sotterraneo per captare le frequenze del video trasmesso e modulato dalla camere montate a bordo di ogni singolo drone da FPV racing che ha partecipato al DCL di Parigi, spesso hanno mostrato il fianco debole, non permettendo la perfetta ricezione ai piloti.
E quando si sta pilotando in FPV, a quelle velocità e con quegli ostacoli, una mancanza di qualche secondo del video ricevuto e visualizzato sugli speciali occhiali LCD indossati dai piloti, comporta sempre schianti, contro i gate o contro il cemento armato del sottopassaggio.
Va anche detto che gli smarpthone accesi degli oltre 180.000 visitatori nei due giorni non hanno aiutato nel liberare la radiofrequenza.

drone-fpv-racing-dcl-2017-champs-elisees

Fa tutto parte dello spettacolo, ma per i piloti che magari si sono duramente allenati e già sotto stress per una performance del genere è sicuramente una fonte di grande frustrazione.
Purtroppo la qualificazione è stata fatta senza aver provato il circuito esterno” –  ci racconta Giuseppe Rinaldi  pilota italiano del team NexxBlades..

Scarica la classifica ufficiale contenuta al interno di questo documento, con l’elenco delle squadre e dei piloti che hanno ottenuto le prime posizioni.
Al di la di vinti e dei vincitori, quello che ne emerge è che ha non vinto, ma stravinto, lo spettacolo, la simpatia e la bellezza di questa nuova disciplina che è il FPV drone racing che a grande velocità sta conquistando la simpatia di tutti gli appassionati di tutto il mondo.

L’intero evento sarà compresso in un formato “televisivo” e trasmesso in moltissimi paesi entro  un paio di settimane. Ad  esempio su Dmax in tedesco http://www.dmax.de/programme/drone-champions-league-2017/

Vinti o vincitori, non ha importanza e come si diceva, lo spettacolo c’è stato ed è stato quello a salire sul podio.
Lo dimostra questo video finale con le immagini registrate  dalle telecamere a bordo dei piccoli bolidi da corsa volanti, e da quelle a terra in alcuni momenti di svago e di relax e sopratutto dei coinvolgenti  rapporti con il pubblico intervenuto.

1154 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: