Associazione operatori UAV australiana chiede regole più restrittive

0

acquoe-casa

La ACUO (Certified Operators Association UAV) chiede all’attuale governo federale per la sicurezza aerea australiano, regole più severe per impedire il proliferare di voli illegali fatte con velivoli autonomi senza pilota (UAV).

L’associazione ACUO, che raggruppa gli operatori certificati di UAV in Australia, chiede alla CASA (Civil Aviation Safety Authority) ente che regolamenta e legifera in ambito aero navigazione equivalente della nostra ENAC, leggi più severe e maggiori controlli per evitare il proliferare selvaggio di droni senza pilota a bordo nei cieli australiani.

Le operazioni degli aeromobili senza pilota illegali sono in aumento e non solo in Australia» afferma Joe Urli, presidente di ACUO « e non si parla più solamente di fatti teorici, ma ci basiamo su prove concrete  quali ad esempio lo scampato near miss che ha coinvolto un elicottero di soccorso Westpac mentre tornava alla sua base Newcastle.»

fonte: austrial aviation

1115 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: