Quali segreti vogliono proteggere i generali sparando ai droni civili? Un inquietante caso in Virginia

0

Chissà se c’è una relazione tra le minacce dei generali americani di abbattere i droni civili che volano sulle loro basi e la denuncia di un drone scientifico che ha scoperto quanti veleni immette in atmosfera un impianto dell’esercito  per la produzione di armi in Virginia…

“I droni civili che sorvolano le nostre basi saranno abbattuti” tuonano i generali americani. Viene da chiedersi cosa mai avranno da nascondere i cowboy con le stellette dal grilletto facile. Sarà un caso, ma appena dopo l’annuncio bellicoso, esce il report di un drone scientifico (di Stato ma civile) che ha annusato le schifezze eruttate dalla ciminiera del Redford Army Ammunition Plant, unico impianto militare del Paese che si occupa di produrre munizioni, visto che tutti gli altri sono stabilimenti civili.

Il drone ha trovato livelli di arsenico, piombo e altri inquinanti in quantità molto superiori al previsto. Né l militari né gli scienziati hanno rilasciato commenti, ma ricercatori indipendenti (compresi ex militari) hanno dichiarato che se i dati del rapporto saranno confermati, ci sono verosimilmente rischi alla salute.

Viene da chiedersi se il nervosismo dei generali americani nei confronti dei droni sia davvero dettato dalla necessità di mantenere il legittimo diritto al segreto militare, o non ci sia anche la preoccupazione che qualche segretuccio non proprio legittimo venga scoperto dall’occhio digitale dei droni civili.

Fonte: Associated Press

3130 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: