Gli intimano di atterrare con il drone, ma lui si rifuta.

0

stanley

«Non sono un idiota» ha affermato Kele Stanley dopo aver ricevuto l’ordine di sospendere il volo che stava compiendo mentre riprendeva per hobby una scena di un incidente.

Subito dopo lo schianto di un autoveicolo contro un albero nella cittadina di Moorefield Township, nella contea di Clark in Ohio, il 31 enne Kele Stanley, appassionato video-grafo in volo con il suo drone esacottero, stava riprendendo la scena del incidente.

E’ stato avvicinato dalle forze dell’ordine che gli intimavano di atterrare in quanto sarebbe arrivato da li a poco l’elicottero dei soccorsi. La risposta di Stanley non si è fatta attendere e non solo non ha posato per terra il suo velivolo a pilotaggio remoto, ma ha anche detto di non essere un idiota in quanto non c’era nell’aria alcun elicottero medico in arrivo.

Kele Stanley ha dicharato di essere un hobbysta che stava effettuando riprese per proprio conto. Lo stato del Ohio al momento non ha alcuna regolamentazione che impedisce l’uso privato di un drone o in questo caso di un multirotore, pur eseguendo riprese aeree.

Va anche detto che il giovane svolge proprio la professione di video operatore per filmare eventi e matrimoni (non si sa se con piccoli UAV) e l’oggetto utilizzato in questo contesto costava 4.000 dollari. Gli agenti insospettiti dalla tipologia di atrezzature in volo non si sono fermati e hanno proseguito la propria azione giudiziaria che al momento è costata Kele Stanley 425 dollari di cauzione.

Rimaniamo sintonizzati per seguire l’iter giudiziario della contesa.

fonte dispatch

2827 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: