SpiderMAV, il drone che spara corde come l’uomo ragno!

0

È da poco stato diffuso in rete il video di un drone letteralmente in grado di sparare delle corde per ancorarsi saldamente alle pareti e restare fermo a mezz’aria. I ricercatori dell’Imperial College London, creatori di questo drone che ricorda l’uomo ragno, lo hanno appunto ribattezzato SpiderMAV.

Dietro al progetto, però, non ci sono super poteri né incredibili contaminazioni genetiche, perché il prototipo dello SpiderMAV si basa interamente su un DJI Matrice 100, opportunamente modificato con dei dispositivi che funzionano come le pistole a gas e gli permettono di sparare le corde, alle cui estremità sono disposti dei magneti in grado di fare presa su pareti ed oggetti metallici. Dopo il lancio, che avviene su tre lati in modo da garantire una perfetta stabilità, il drone riavvolge parzialmente le corde fino a tenderle, in modo da fissarsi letteralmente a mezz’aria.

Video: come funziona SpiderMAV

Il vantaggio, una volta completato il processo di ancoraggio, è quello di ottenere una stabilità assoluta senza più dover compensare continuamente con i motori la forza del vento, attività che nella modalità di volo in hovering (cioè quando il drone resta fermo in aria) porta ad un consumo di energia non trascurabile. Non solo, perché la capacità di trasformarsi in un drone vincolato potrebbe tornare utile anche durante alcune operazioni critiche. Il problema, allo stato di sviluppo attuale, è però che SpiderMAV non è ancora dotato di un sistema per sganciare le corde, cosa che di fatto lo costringe a restare lì in sospeso a mezz’aria finché il pilota o chi per lui non va a recuperarlo.

Ci troviamo insomma di fronte ad una delle tante idee che, seppure siano assolutamente originali, non sembrano poter prendere piede sul mercato. Ma chissà che col tempo non arrivino a perfezionarsi fino a diventare realmente utili, anche se solo per certi tipi di applicazioni.

587 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: