Droni in spiaggia, vietati dal sindaco di Forte dei Marmi

0

Una delle prime vittime della entrata in vigore del tanto atteso regolamento ENAC sui velivoli a pilotaggio remoto APR o Droni, è una probabile modellista o professionista che svolazzava (fuori stagione) nella spiaggia di Forte dei Marmi in Toscana.

Pare che le evoluzioni in spiaggia, seppur non nella piena stagione balneare di un appassionato o professionista, non è chiaro di chi si trattasse esattamente, siano state notate da un gruppo di cittadini che hanno chiamato la Polizia Muicipale. Al arrivo delle forze del ordine il piccolo drone era già sulla battigia e gli agenti non hanno potuto fare a meno di avvisare lo spericolato pilota di porre attenzione a quello che stava facendo.

Un video di un drone che vola in spiaggia con atterraggio non perfetto.

Il sindaco di Forte però ha subito interpretato in maniera severa e restrittiva il regolamento appena emanato anche se in attesa di un circolare attuativa che in realtà lo pone in uno stato di limbo non ben definito e avverte  che «Sulla base del Regolamento ENAC per i mezzi aerei, entrato in vigore lo scorso 30 aprile e nell’attesa di novita’ normative  intendo attivare misure preventive per salvaguardare persone e territorio.  Per questo, chiunque verra’ trovato a telecomandare un drone negli spazi aerei del Comune di Forte dei Marmi sara’ sottoposto al sequestro del mezzo.»  Dure le parole del primo cittadino Umberto Buratti, volte sicuramente a proteggere sopratutto le persone che rimangono sotto al raggio d’azione di piloti non adeguatamente preparati e a conoscenza delle regole dell’aria che presto diverranno obbligatorie per i professionisti del settore. Diversa la situazione a Jesolo dove l’amministrazione pubblica programma di sconfiggere l’abusivismo con le nuove tecnologie.

Scene del genere sono già state viste nei mesi e negli anni scorsi, negli stessi USA, dove in attesa di un regolamento che uscirà nel 2015, ogni contea è libera di legiferare a proprio comodo, chi mette una taglia sui droni, chi invece destina aree apposta per la sperimentazione.

 

 

L’episodio dalla apparenza non troppo grave

3106 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: