India: un drone alla ricerca dei superstiti dell’alluvione

0

L’India del Nord è spazzata da piogge di eccezionale intensità, che sono diventate alluvioni devastanti nello stato dell’Uttarakhand, che hanno causato un migliaio di morti e moltissimi dispersi. Così tanti che la protezione civile indiana (National Disaster Response Force, NDRF) ha deciso di affidarsi ai droni per localizzare persone ancora vive, magari bloccate su tetti di abitazioni o lingue di terra assediate dalle piene. Le autorità indiane intendono usare  il drone Daksha, di produzione e progettazione indiana, nato dal lavoro di un team di Senthil Kumar del Madras Institute of Technology (MIT).
alluvioni-india

Secondo fonti indiane, il drone è equipaggiato con telecamere ad alta risoluzione e sensori termici per individuare i superstiti e può raggiungere aree rurali isolate non accessibili dai soccorritori, dal momento che le strade sono sommerse. Nelle ultime ore le piogge si sono diradate, consentendo il decollo ai multirotori robot.

“In caso che una persona sia ancora viva ma sepolta da detriti o cataste di cadaveri, la telecamera termica rileva la differenza di temperatura e segnalare la sua posizione” spiega il progettista del drone Senthil Kumar.

965 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: