Drone Abachos, dalla Campania allo spazio e di nuovo sulla terra

0

Il 4 giugno 2018 un “palloncino” con attaccato un drone ad ala fissa, decolla dall’Aeroclub di Benevento, ma non si tratta di un gioco, bensì di un progetto di ricerca denominato Abachos.

Il progetto Abachos,  finanziato da SAPA azienda specializzati in componenti auto, nasce con l’intento di monitorare i campi magnetici e le condizioni atmosferiche ad alta quota con lo scopo di prevenire i terremoti.
Inizialmente ipotizzato da un progetto del  prof. Amedeo Lepore in seno al’ISS Vittorio Emanuele II di Napoli e successivamente trasferito all’ISS Palmieri-Rampone-Polo di Benevento.

Abachos sta per  “Automatic Back Home System”, e a differenza dei precedenti esperimenti svolti nell’ambito di questi esperimenti, è stato realizzato con l’intenzione di ritornare al punto di partenza in maniera autonoma.
Il pallone aerostatico capace di arrivare sino alla quota di 36.000 metri ha rilasciato il drone ad ala fissa – un aereo ndr – che planando e in autonomia è rientrato al punto di partenza.
Il lancio di questa settimana è il proseguimento dei precedenti nei quali diversi payload sono stati attaccati al pallone sonda, ma certamente non sarà l’ultimo, visto il buon esito della missione.

A sinistra Pasquale Adobbato con drone Abachos qui di seguito alcune immagini prese dal drone in volo nella stratosfera

fonte Napoli Today

1310 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: