Israele abbatte un drone palestinese

0

Per la prima volta, i droni fanno la loro apparizione nell’eterno conflitto mediorientale. Israele rivendica l’abbattimento di un drone lungo la sua costa meridionale, vicino alla città costiera di Ashdod ad opera di un missile Patriot. Non abbiamo notizie sul tipo di drone, anche se riteniamo che il costo del Patriot deve essere ben superiore a quello del drone palestinese.

Non stupisce affatto che Hamas abbia droni, visto anche le capacità che hanno dimostrato con i missili artigianali che colpiscono quotidianamente Israele, con un effetto psicologico ben superiore all’effettivo potenziale dei missili autocostruiti.: secondo fonti dell’esercito israeliano, Hamas avrebbe lanciato 971 missili negli ultimi sei giorni, senza causare feriti. L’esercito ritiene che Hamas abbia 10 mila missili, non solo semplici tubi di ferro con motore a zucchero ma anche missili a media gittata di fabbricazione straniera, nascosti in edifici residenziali. Le Brigate ‘Izz a-Din al-Qassam’, l’ala militare di Hamas, hanno annunciato di aver lanciato stamattina da Gaza diversi droni verso Israele “per missioni speciali”. Lanci – hanno aggiunto – che proseguiranno nei prossimi giorni. Anche Israele usa droni, e ben più efficaci di quelli a disposizione dei palestinesi:  è salito a cinque il bilancio dei palestinesi uccisi da domenica sera a Gaza dai droni israeliani. Il portavoce dei servizi sanitari della Striscia, Ashraf Al Qudra, ha precisato che è morto un palestinese ferito nell’attacco notturno a est di Rafah, portando il bilancio delle vittime di quel singolo attacco a tre. In precedenza, altri due palestinesi erano stati uccisi in un altro attacco da un drone domenica sera vicino al campo profughi di Bureij.

1241 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: