Inghilterra: drone della polizia trova ragazza vittima di uno stupro e consente l’arresto dell’aggressore

0

Lincolnshire, Inghilterra: una ragazza di 16 anni chiama il numero dell’emergenza denunciando di essere stata stuprata, senza saper dare indicazioni precise su dove si trova. Interviene il drone della polizia che trova la ragazzina sotto shock e un trentenne sospettato dell’aggressione, che è stato arrestato

Nuovo successo dei droni della polizia di Boston (Boston nel Lincolnshire, inghilterra orientale, non la più famosa Boston negli Stati Uniti) equipaggiato con termocamere per il volo notturno. Pochi giorni dopo aver soccorso un uomo che si era perso vagando in stato confusionale, stavolta soccorrono una ragazzina di 16 anni vittima di uno stupro, senza purtroppo riuscire a evitare il crimine.

La ragazza, di cui non sono state rese note le generalità, ha chiamato il 999 (l’equivalente del nostro 113) in piena notte, denunciando in lacrime di essere stata violentata, e di non sapere esattamente dove si trovava, solo che era in un’area industriale dismessa della città di Boston. Con l’aiuto dell’indicazione della cella telefonica da cui è partita la chiamata e la descrizione che la ragazza ha saputo dare della scena del crimine,  la polizia inglese ha inviato in soccorso il drone, che grazie alla termocamera di cui è dotato l’ha trovata in pochi minuti, scovando anche la traccia termica del probabile aggressore, un trentenne che è stato arrestato, mentre la ragazza è stata soccorsa da una unità appositamente addestrata per prendersi cura delle vittime di crimini violenti.

(nota: l’immagine in apertura è illustrativa e non ritrae il drone della polizia del Lincolnshire né i protagonisti del fatto di cronaca)

944 visite

Commenta:

Segui DronEzine sui social: