Non solo Mavic 2 Enterprise, DJI si propone come un ecosistema per le aziende

0

Nel presentare i punti salienti dell’edizione AirWorks 2018, DJI ha annunciato importanti novità destinate ad avvicinare sempre più la piattaforma di volo DJI alle esigenze delle imprese. In particolare, il costruttore di Shenzen ha presentato:

  • Mavic 2 Enterprise, il drone professionale compatto con  zoom, accessori modulari, proiettori di luce e funzioni di protezione avanzata (ne parliamo diffusamente qui)
  • DJI Flight Simulator, il simulatore di volo destinato alla formazione di una nuova generazione di piloti di droni.
  • DJI Pilot, l’app di controllo del volo progettata per i professionisti
  • GS Pro (Ground Station Pro), software che supporterà le aziende nella gestione delle flotte di droni.

“L’avvento dei droni ha trasformato i processi operativi di settori industriali come quello delle costruzioni, delle infrastrutture, dell’energia e della sicurezza, ed è con orgoglio che presentiamo qui ad AirWorks 2018 i nuovi strumenti che permetteranno a tanti ancora di mettere i loro droni al lavoro”, ha dichiarato Mario Rebello, vicepresidente e responsabile commerciale DJI per il Nord America. “Numerosi piloti professionisti, con i loro droni, stanno impostando lo standard della produttività aerea in tutto il mondo, e DJI con i suoi partner si impegna a creare un ecosistema che permetta ad ogni azienda di integrare l’uso dei droni nella propria attività operativa”.

Strumenti che trasformano l’industria

Mavic 2 Enterprise è stato progettato con funzionalità uniche e potenti per offrire a imprese, istituzioni, enti formativi e ai professionisti in generale uno strumento affidabile che li assista nel raggiungimento della produttività aerea nei loro progetti:

·    La fotocamera da 12 megapixel è stata potenziata con uno zoom ottico 2x e uno zoom digitale 3x, per il monitoraggio accurato a distanza, in ambienti rischiosi o impervi.

·    La tecnologia AirSense avvisa automaticamente il pilota della presenza di segnali ADS-B provenienti da aerei o elicotteri nelle vicinanze, aumentando la sicurezza del volo in spazi aerei molto trafficati o nel corso di operazioni complicate.

·    La protezione dei dati, nelle missioni di volo più sensibili, è integrata con password di protezione per accedere alla memoria di bordo, marcatura spazio/temporale delle immagini registrate e l’introduzione della modalità Local Data per bloccare il trasferimento dei dati tramite internet.

Mavic 2 Enterprise è anche dotato di accessori personalizzati che ne espandono le potenzialità applicative: un potente riflettore per gli interventi notturni, un altoparlante per comunicare più chiaramente istruzioni critiche e messaggi, e un lampeggiante luminoso per rendere il drone visibile a eventuali operatori e velivoli nelle vicinanze.

DJI ha presentato una dimostrazione sull’utilizzo di Mavic 2 Enterprise ai partecipanti di AirWorks 2018, e American Airlines, la più grande compagnia aerea al mondo, ne ha lanciato il debutto in un video che riprende l’ispezione di un aereo di linea con una maggiore sicurezza, efficienza e velocità rispetto ai metodi tradizionali.

Integrazione nei processi aziendali

Per aumentare la funzionalità applicativa della sua piattaforma, DJI si è dedicata a semplificare la raccolta, gestione, condivisione e protezione dei dati da parte delle imprese utenti. I nuovi pacchetti applicativi attribuiscono ai sistemi di volo e di gestione dei dati la stessa importanza che viene data ai droni stessi, tutti considerati parte integrante del valore aggiunto di un’azienda.

DJI Flight Simulator

Con la rapida introduzione dei droni nei processi aziendali, le imprese hanno riconosciuto la necessità di un adeguato piano formativo per i piloti delle loro flotte. DJI Flight Simulator è stato progettato per riprodurre situazioni di volo estremamente realistiche, al fine di permettere ai piloti di affinare la loro abilità senza i costi, le restrizioni e i possibili rischi associati a situazioni reali. Funziona su computer con l’utilizzo di un radiocomando per droni DJI. I piloti decollano e si muovono in situazioni realistiche, in diverse condizioni atmosferiche, di  luce e di visibilità. Confrontandosi con l’ambiente circostante come accade nella realtà, i piloti imparano a gestire situazioni di volo complicate e a condurre le loro missioni in totale sicurezza.
DJI Flight Simulator supporta diverse ambientazioni di volo, come il sorvolo di isole o di centri abitati, ed educa sull’uso del drone nei diversi scenari applicativi, come l’ispezione di linee elettriche o gli interventi di ricerca e soccorso. Sono disponibili piani di formazione personalizzati in base alle esigenze delle diverse aziende. Flight Simulator è compatibile con la maggior parte dei droni DJI, tra cui Mavic 2 Enterprise, Phantom 4 Pro, Inspire 2 e Matrice 210 RTK.

DJI Pilot, il pilota automatico dei droni Enterprise

Prima app di controllo del volo per uso professionale, DJI Pilot è ora ufficiale ed è disponibile sui dispositivi Android e iOS. DJI Pilot è stato appositamente creato per dotare le imprese delle funzionalità intuitive di cui hanno bisogno, permettendo la creazione di piani di volo dettagliati e l’opportunità di eseguire ispezioni in maniera semi-automatizzata. Potrà creare e controllare i parametri di volo, così come le foto e i video generati durante il percorso. È compatibile con l’uso di diversi tipi di payload, come la termocamera Zenmuse XT2, la fotocamera zoom Zenmuse Z30 e gli accessori per il nuovo Mavic 2 Enterprise e anche di terze parti se installati su DJI Payload SDK.
DJI Pilot si integra anche con i software applicativi DJI per usi aziendali. In grado di condividere immagini in streaming e dati di volo in tempo reale da un drone dotato di DJI FlightHub, il software per la gestione di flotte, offre anche la modalità Local Data, per bloccare la connessione a internet e garantire la sicurezza dei dati delle aziende utenti. Inoltre, grazie al sistema DJI AirSense, emette avvisi a droni Mavic 2 Enterprise o della serie Matrice 200 qualora venisse rilevato un segnale da altri aeromobili o elicotteri nelle vicinanze.

Ground Station Pro/Stazione di terra (GS Pro) – Versione 2.0

L’app aggiornata GS Pro è un potente strumento per la pianificazione del percorso di volo che fornisce alle missioni più delicate un’accuratezza e un’affidabilità aggiuntive. Grazie a questa nuova versione, le aziende potranno ora gestire le flotte di droni, i piloti, l’andamento delle operazioni di volo e i dati da esse generati.
La funzionalità ottimizzata di GS Pro permette la memorizzazione e il backup di dati cloud, offrendo anche la possibilità di una condivisione dati più robusta tramite controlli di accompagnamento la cui visualizzazione è gestita in maniera esclusiva dalle squadre di operatori autorizzati. Immettendo le credenziali del proprio account DJI, sarà possibile salvare e tracciare i dati generati con l’app.
L’interfaccia intuitiva permette ora agli utenti di programmare ed eseguire missioni di volo automatizzate con pochi semplici tocchi. I piloti e i responsabili aziendali possono impostare missioni ripetibili, per aumentare l’affidabilità e l’accuratezza delle operazioni di volo, o anche rivedere i voli effettuati per ottimizzare l’esecuzione di missioni future.

Così le aziende volano con DJI

Con i droni diventati ormai lo strumento standard per incrementare la produttività aerea, numerosi partner del costruttore cinese hanno raccontato come usano i droni

Microsoft si sta adoperando per integrare i suoi servizi e strumenti di sviluppo di Azure IoT, edge computing e AI cloud sui droni DJI, per formulare un’ampia varietà di scenari IoT di alto valore commerciale. Oggi Microsoft presenta al pubblico DJI Windows SDK. Con l’ausilio di SDK, gli sviluppatori di soluzioni per droni potranno creare con rapidità architetture di edge computing tramite le app di Windows, integrando e gestendo payload di terze parti e apportando competenze di apprendimento automatizzato alle immagini dei droni DJI, aumentandone in maniera esponenziale le potenzialità di utilizzo da parte delle aziende.

Southern Company ha formalizzato la sua collaborazione con DJI in qualità di Solution Development Partner (partner per lo sviluppo di soluzioni). Tra le prime ad aver adottato le soluzioni aeree DJI, l’azienda offrirà il suo appoggio per co-sviluppare e testare soluzioni personalizzate nel settore delle utenze, e continuerà la sua ricerca verso l’espansione dell’utilizzo dei droni in svariate applicazioni, dall’elevazione di carichi pesanti sui tralicci dell’alta tensione alle normali ispezioni di manutenzione.

Union Pacific, il primo franchising ferroviario del Nord America, ha lavorato in collaborazione con AutoModality, azienda leader nello sviluppo di software di controllo per voli automatizzati, nell’installare su droni DJI piattaforme automatizzate per l’ispezione del ponte Benicia–Martinez, a nord di San Francisco, il secondo ponte ferroviario più lungo del Nord America.

441 visite
Commenta:

Segui DronEzine sui social: