UgCS unico software per controllare diversi droni

0

I velivoli a pilotaggio remoto, RPAS o alla italiana SAPR meglio noti come droni, possono eseguire lavori ripetitivi o di precisione per attività di monitoraggio, rilievi fotogrammetrici o agricoltura di precisione, ma ogni piattaforma necessita del proprio software di controllo. Una azienda lettone propone una opzione alternativa.

Per impiegare con successo i droni civili, vengono spesso impiegati percorsi prestabiliti e inviati agli APR tramite ground station, ovvero apparati hardware e software che installati su computer portatili, tablet o speciali sistemi di controllo remoto permettono di avere i segnali di telemetria provenienti dai robot volanti, ma anche e sopratutto di poter inviare comandi da far eseguire autonomamente.

Dentro alle Ground Station girano diversi software, alcuni specifici e proprietari quali quelli DJI per le loro piattaforme, altri Open Source per prodotti APM, PixAwk e in genere. Questi programmi sia per Windows che per Linux e in alcuni casi anche per Mac, hanno i loro equivalenti per Android e IOS.

In un contesto poliedrico come quello attuale, spesso gli operatori professionali, ma anche gli hobbysti si trovano a dover installare e sopratutto imparare molteplici programmi diversi a seconda del tipo di drone utilizzato. Una azienda lettone presenta una interessante soluzione multipiattaforma che dovrebbe bypassare questo antipatico inconveniente.

Il programma si chiama UgCS acronimo di universal ground control software ed è prodotto da SPH Engineering, situata a Riga in Lettonia, ma  dal 15 luglio u.s. con sede anche in Cina.

Al momento compatibile con Microdrones, Mikrokopter e grazie al protocollo open MavLink a tutti i progetti compatibili con ArduCopter; espandibile in futuro ad altri protocolli grazie a librerie e tool SDK.
Il software sulla carta si presenta come i concorrenti gestendo tranquillamente missioni, pianificzioni di rotte, azioni da svolgere su singolo waypoint e sopratutto gestire diversi tipi di veicoli o velivoli in questo caso.

ugcs-mission

Disponibile in due versione Pro e Open, con alcune limitazioni per la versione Open Source, ad esempio:

  • Una sola missione per volta;
  • Unico veicolo per missione;
  • Un solo operatore;
  • Creazione di viste in 3D non disponibile;
  • Nessuna garanzia e supporto basato solo sulla community internazionale (http://diydrones.com/group/ugcs )

Maggior informazioni sul sito ufficiale del produttore

8084 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: