Amazon, DJI, Parrot e 3D Robotics contro la FAA: Fate subito la legge per i droni

0

I grandi costruttori di droni e Amazon hanno creato un gruppo di pressione per spingere il governo americano a dare permessi alle aziende per l’uso commerciale di piccoli droni sotto i 25 kg che volino al di sotto dei 120 metri (400 piedi) o sopra i 20 mila (60 mila piedi). A capo della coalizione c’è Amazon Prime air, il braccio del retailer che come sappiamo sogna di consegnare i pacchi con i droni.
A differenza della nostra ENAC, che pur tra mille polemiche si sta dando da fare per dare un quadro normativo che permetta il lavoro aereo ai velivoli senza pilota, la FAA americana sta alla finestra e proibisce ogni attività professionale. Finora ha solo, e a fatica, dato il permesso di volo a qualche agenzia governativa e a una azienda petrolifera privata che li vuole usare per verificare l’habitat dei mammiferi marini prima di trivellare. I produttori di droni e Amazon chiedono a gran voce una apertura dei cieli americani a tutti i droni commerciali. “Le opportunità per gli aerei senza pilota sono infinite” ha detto il rppresentante del gruppo, l’avvocato e lobbysta (mestiere considerato nobile e perfettamente legale negli USA) Michael E. Drobac.

1464 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: