DJI, grosso caso di corruzione interna

0

Tutto il mondo è paese verrebbe da dire; anche in Cina il colosso internazionale produttori di droni, DJ hai accusato nel 2018 diversi casi di corruzione interna del personale che avrebbero causato oltre 150 milioni di dollari di perdite.

A darne notizia è il China National Security un organo di stampa controllato dallo Stato tramite la quale DJI comunica di aver avviato delle indagini interne per scoprire il grado di corruzione di alcuni suoi dipendenti.

Attualmente oltre 40 persone sono state indagate, ma si presume che ce ne possono essere altre.

DJI Innovation, azienda produttrice di droni al momento,  conta 12000 dipendenti e nel 2019 potrebbero salire di altre 2000 unità.

Non sono stati chiariti per il momento la gravità e le modalità operative delle operazioni fraudolente commesse dai dipendenti per produrre vantaggi personali.

2343 visite

Commenta:

Segui DronEzine sui social: