A proposito di visite mediche di seconda classe…

0

Come sappiamo, i piloti di SAPR devono effettuare una visita medica aeronautica, la stessa che fanno hostess, piloti di aerei da turismo e paracadutisti.  Sul prossimo numero di DronEzine Magazine, in edicola e sul sito a partire dai primi di novembre avremo un approfondito servizio; ma nel frattempo ecco un’imnteressantissimo intervento di Raoul Padroni, Pilota Civile, Responsabile Corso Droni per l’Aec Red Baron Club di Latina – www.redbaronclub.itsapr.redbaron@gmai.com

Uno dei requisiti richiesti dall’Enac (Ente Nazionale Aviazione Civile) per poter operare quale Pilota di Sapr (Droni) é il conseguimento di una certificazione medica di idoneità psicofisica di 2 classe.

Per sgomberare il campo da eventuali equivoci, che possono sorgere soprattutto fra i non addetti ai lavori, il miglior modo é ricorrere al Regolamento emesso da Enac riguardante

l’ “ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D’IDONEITÀ PER IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI” (Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014) rintracciabile su internet all’indirizzo http://www.enac.gov.it/La_Normativa/Normativa_Enac/Regolamenti/Regolamenti_ad_hoc/info1745280969.html

Leggendo sui forum o sulle numerose pagine facebook dedicate al “fenomeno” droni i commenti degli appassionati, dei neofiti e finache di alcuni addetti ai lavori, la richiesta dell’Ente di sottoporsi ad una visita medica presso un centro medico certificato, é spesso vista come fumo agli occhi ed é fonte di numerose polemiche.

Non vogliamo entrare nel merito delle polemiche ma fugare invece qualche infondata preoccupazione attraverso l’esame della normativa di riferimento.

Cominciamo col riportare la definizione del certificato richiesto di Enac:

“Classe 2: certifica l’idoneità psicofisica per le licenze o attestati che consentono l’esercizio di attività non professionali di volo, nonché attività professionali diverse dal pilotaggio di aeromobili.”

Possiamo così sgomberare il campo dal primo grande equivoco:

Enac non richiede al Pilota di Droni di superare la stessa visita medica che é obbligatoria per i piloti professionisti.

Ad esempio la classe 2 é la visita medica che viene effettuata dagli assistenti di volo con cadenza biennale o dai piloti privati che usano l’aeroplano solo per attività non professionali.

Altro punto controverso è “dove si può fare”?

In tutta Italia.

Sono infatti  12 i Centri Aeromedici certificati dall’ENAC ( AeMC) per erogare le prestazioni sanitarie finalizzate al rilascio della certificazione di idoneità psicofisica per il conseguimento di una licenza o di un attestato aeronautico (di cui 10 ambulatori AeMC del SASN [Servizi Assistenza Sanitaria Naviganti] e 2  IMAS [Istituto di Medicina Aerospaziale, organo sanitario dell’Aeronautica Militare]) e ben 117 AME (Esaminatore Aeromedico certificato dall’ENAC per erogare le prestazioni sanitarie finalizzate al rilascio della certificazione di idoneità psicofisica per il conseguimento di una licenza o di un attestato aeronautico) di Classe 2.

Di quest’ultimi è possibile reperire la lista, suddivisa su base territoriale, al seguente indirizzo internet:

http://www.enac.gov.it/La_Regolazione_per_la_Sicurezza/Medicina_Aeronautica/AME-Elenco_Medici_autorizzati/

Forniti i riferimenti essenziali, di seguito vi forniamo comunque i riferimenti (rintracciabili sul sito dell’Enac) per eventualmente richiedere ulteriori delucidazioni

Direzione Centrale Regolazione Tecnica
Funzione Organizzativa Medicina Aeronautica / Aero Medical Section (AMS)
Viale Castro Pretorio, 118
00185 Roma
tel. +39 06 44596562
fax +39 06 44596534
email:medicina.aeronautica@enac.gov.it

RIFERIMENTI

Direzione Centrale Regolazione Tecnica
Funzione Organizzativa Medicina Aeronautica / Aero Medical Section (AMS)
Viale Castro Pretorio, 118
00185 Roma
tel. +39 06 44596562
fax +39 06 44596534
email: medicina.aeronautica@enac.gov.it

 

Pagina Enac:

http://www.enac.gov.it/La_Normativa/Normativa_Enac/Regolamenti/Regolamenti_ad_hoc/info1745280969.html

PDF:

http://www.enac.gov.it/repository/ContentManagement/information/P1745280969/Regolamento_Organizzazione_sanitaria_certif_mediche_ed.2.pdf

Regolamento: ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI

MEDICHE D’IDONEITÀ PER IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014

 

SEZIONE I

PARTE GENERALE

definizioni:

AeMC: Centro Aeromedico certificato dall’ENAC per erogare le prestazioni sanitarie finalizzate al rilascio della certificazione di idoneità psicofisica per il conseguimento di una licenza o di un attestato aeronautico.

(in Italia 12 AeMC di cui 10 ambulatori AeMC del SASN e 2 IML alias IMAS =  Istituto di Medicina Aerospaziale (già I.M.L.), organo sanitario (AeMC) dell’Aeronautica Militare.)

AME: Esaminatore Aeromedico certificato dall’ENAC per erogare le prestazioni sanitarie finalizzate al rilascio della certificazione di idoneità psicofisica per il conseguimento di una licenza o di un attestato aeronautico. (in Italia 117 AME di Classe 2, 8 di Classe 3)

Classi del certificato medico:

i. Classe 1: certifica l’idoneità psicofisica per le licenze o attestati che consentono l’esercizio di attività professionali di volo.

ii. Classe 2: certifica l’idoneità psicofisica per le licenze o attestati che consentono l’esercizio di attività non professionali di volo, nonché attività professionali diverse dal pilotaggio di aeromobili.

SEZIONE II

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E REQUISITI DEGLI ORGANI SANITARI

punto 8

L’accertamento iniziale di idoneità e quello periodico per il rinnovo/riconvalida di certificati medici di Classe 2 e LAPL è effettuato dagli AeMC e dagli AME certificati.

Punto 12

Le visite mediche periodiche finalizzate al rinnovo/riconvalida di certificati medici di Classe 2, LAPL e Classe 3 possono essere effettuate dagli AeMC ed AME certificati in possesso degli specifici privilegi per il rinnovo/riconvalida di tali classi

di visita.

SEZIONE III

REQUISITI GENERALI PER LE CERTIFICAZIONI MEDICHE DI IDONEITA’ PER IL CONSEGUIMENTO E IL MANTENIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI DEL PERSONALE NAVIGANTE

ART 6

punto 6.

L’accertamento dei requisiti psicofisici deve essere effettuato da un AeMC o da un AME:

– per i piloti in conformità alle indicazioni del Regolamento (CE) n.216/2008 e dell’Allegato IV del Regolamento Aircrew;

– per i membri di equipaggio di cabina, fino all’8 aprile 2014, in conformità alla JAR-FCL 3 Emendamento 5 – Sezione I e relative Appendici. Dopo tale data in conformità alle indicazioni del Regolamento (CE) n. 216/2008 e dell’Allegato IV del Regolamento Aircrew.

I certificati medici rilasciati, ai sensi della JAR-FCL 3 Emendamento V, prima della data di applicabilità del Regolamento Aircrew vengono sostituiti alla scadenza con certificati conformi a tale Regolamento e comunque non più tardi dell’8 aprile

Art. 10 Visite mediche effettuate all’estero

Il titolare o il richiedente di licenza di pilotaggio o attestato rilasciato dall’ENAC può sottoporsi a visita medica di primo rilascio, rinnovo o di riconvalida dell’idoneità psicofisica in uno qualsiasi dei Paesi Europei o aderenti ad EASA. E’ inoltre possibile effettuare il primo rilascio, rinnovo o riconvalida dell’idoneità psicofisica presso gli organismi sanitari, situati al di fuori del territorio dell’Unione Europea o di quello dei Paesi aderenti ad EASA purché l’AeMC, come previsto dalla norma, sia certificato da EASA o l’AME sia certificato da uno dei Paesi Europei o aderenti ad EASA.

Punto 2.

Copia del certificato o del rapporto medico di idoneità psicofisica rilasciato dagli organi sanitari esteri e della intera documentazione clinica relativa alla visita deve essere inviata all’AMS dell’ENAC a cura dell’AeMC o dell’AME, presso il quale è stata effettuata la visita.

LISTA AME

http://www.enac.gov.it/La_Regolazione_per_la_Sicurezza/Medicina_Aeronautica/AME-Elenco_Medici_autorizzati/

 

20191 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: