Bergamo: Drone artigianale riconosciuto da ENAC saltando la fase sperimentale!

0

Pare che ENAC sia diventata più morbida nell’approvare droni per uso professionale. Corrado Conti, noto costruttore di droni artigianali, ci racconta questo episodio: “Il mio cliente Bernhard Prenn è stato riconosciuto da ENAC saltando la sperimentazione in quanto ha acquistato da me l’MX4 , essendo già riconosciuto ( il mio personale ) e del quale era già stata fatta la sperimentazione. Essendo io riconosciuto come costruttore ho fornito anche l’attestato alla pratica ed un attestato di conformità costruttiva che ne attesta il corretto assemblaggio, collaudo post produzione eccetera”.

Cattura

Insomma, contrariamente a quanto accadeva fino a poco tempo fa, dopo la riforma della fase sperimentale nel concreto accade che, almeno  in certi casi, i droni possano “clonare” la fase sperimentale, prendendo manuali e documentazione da un capostipite: una possibilità che rende molto ma molto più semplice iniziare a lavorare con i droni.

L’MX4 è un quadricottero con bracci ripiegabili, eliche da 18”, con 2kg di playload sta in volo 18 minuti con i solo pacco 4S , senza playload fa 35 minuti circa.

Ripiegato ingombra pochissimo : 45x45x45cm circa a fronte di un interasse motori da 85cm quando aperto. La macchina può essere fornita personalizzata con vari tipi di gimbal, termocamera eccetera. E’ già stato sperimentato per poter utilizzare sia la WKM sia la A2 , inoltre sia con pacchi 4S ed eliche da 18” sia con pacchi 6S con eliche da 15”.
Il telaio è completamente in carbonio ed alluminio , con carrelli di atterraggio fissi oppure retrattili a seconda delle esigenze.

“E’ un drone completamente progettato e costruito da me”, ci racconta Conti, “sia nella versione basica, sia nelle varie versioni personalizzate per i clienti. Anche per l’MX8 ho clienti in attesa di essere riconosciuti saltando la parte di sperimentazione” conclude il costruttore bergamasco.

3076 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: