“Noi l’avevamo detto”. Dura presa di posizione della FIAPR sull’incidente di Madonna di Campiglio

0

La Fiapr, Federazione italiana aereromobili a pilotaggio remoto, “scarica” gli operatori responsabili dello scampato disastro, quando un drone è precipitato sulle piste durante una prova dei mondiali di sci mancando di un soffio il fuoriclasse austriaco Marcel Hirscher.

“In riferimento all’incidente che ha provocato la caduta dell’APR utilizzato per le riprese durante la gara di sci di Madonna di Campiglio, avvenuto nella serata di ieri, comunichiamo che FIAPR aveva segnalato prontamente alle autorità competenti le notizie diffuse ampiamente nei giorni precedenti, attraverso i comunicati stampa della società organizzatrice” scrive il segretario generale dell’Associazione, Gian Francesco Tiramani, E denuncia che “FIAPR ha da subito manifestato perplessità circa il fatto che le operazioni pianificate fossero compatibili con la regolamentazione in vigore nel nostro Paese. Non entriamo nel merito del singolo caso perché saranno gli Enti deputati ad effettuare i controlli necessari e ad adottare eventuali provvedimenti”.

In conclusione, Tiramani dichiara: “Sottolineiamo nuovamente il fatto che la sicurezza è un punto imprescindibile per tutti gli operatori professionisti, anche oltre ciò che prescrive la norma. Uno dei nostri compiti è quello di attivare ogni iniziativa utile ad avere regole che siano realmente applicabili e che sappiano coniugare concretamente le esigenze di sicurezza con le necessità operative, Insieme a questo il nostro impegno sarà costante anche per diffondere tra gli stessi operatori una vera cultura aeronautica che ha sempre tra i suoi pilastri la cultura della safety”.

 

 

751 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: