Autorizzato il nuovo terminatore di volo di Mechatron, scommessa vinta!

0

Un terminatore di volo per droni, che si basa su logiche costruttive diverse rispetto ai suoi concorrenti e obbligatorio per alcune operazioni specializzate critiche al fine di poterne mitigare la pericolosità, è stato approvato da ENAC su un APR prodotto da Mechatron.

Nulla di strano o particolarmente nuovo sotto al sole, sono oramai davvero parecchi gli operatori autorizzati che hanno conseguito l’importante risultato di poter svolgere operazioni anche urbane, purché rispettando i parametri definiti dal regolamento tra i quali figura il divieto di sorvolo di persone non direttamente coinvolte o di svolgere l’attività oltre la zone di sicurezza definita buffer. Per poter accogliere questo risultato e declassare l’operazione da critica a non critica, la condizione “sine qua non” imposta dell’Ente Nazionale Aviazione Civile, consiste nella adozione di un terminatore di volo. Un apparato indipendente dal sistema di controllo del velivolo a pilotaggio remoto che ne permetta istantaneamente lo spegnimento dei motori e il suo inevitabile crollo a terra.

Il team condotto da Luca Gottardo direttore tecnico di Mechatron Multiservice, una start up  veneziana,  ha realizzato un terminatore di volo che funziona in maniera diversa da altri prodotti simili presenti sul mercato. Anziché interrompere la corrente al SAPR – drone professionale – viene impartito solo un comando di STOP ai motori che si bloccano all’istante. Il risultato della terminazione del volo è raggiunto ugualmente, ma le opinioni di altrettanti tecnici esperti sul raggiungimento di questo obiettivo erano in gran parte contrarie sulla bontà di questa soluzione.

enac-autorizzazioni-operazioni-critiche-mechatron

Non l’hanno pensata in questo modo i responsabili di ENAC dato che hanno autorizzato il SAPR dell’operatore veneziano, e quindi di fatto validando proprio lo stesso terminatore ivi installato, come dimostra la lettera a firma dell’ing, Fabrizio d’Urso.

Scommessa vinta quindi dai tecnici di casa Mechatron, che ci raccontano tramite la voce di un Luca Gottardo particolarmente soddisfatto: “Bisogna sfatare il mito che ENAC non sia aperta a soluzioni diverse; è solo necessario parlare in termini aeronautici e dimostrare con capacità e convinzione, le scelte tecniche adottate, anche se in controtendenza”.

Maggiori informazioni sul sistema di funzionamento di questo particolare terminatore di volo, in questo articolo.

1525 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: