Canada, prende il via la nuova campagna per la sicurezza dei droni

0

È stato il ministro dei trasporti del Canada a dare ufficialmente il via libera alla nuova campagna per l’uso sicuro dei droni, un programma che ricorda molto da vicino l’iniziativa “Know Before You Fly” degli Usa e che anticipa l’intenzione del governo canadese di promulgare presto nuove leggi sui droni.

Mentre Transport Canada lavora sulle nuove norme per integrare i droni nello spazio aereo canadese, esorto tutti gli utenti ad imparare a volare in piena legalità e sicurezza. Un pilota di droni responsabile pensa due volte su dove volare, sta lontano da aeroporti ed aerei, e conosce le conseguenze di un utilizzo non sicuro. I segnali di No Drone Zone esistono per ricordare che non tutti i luoghi sono appropriati per far volare un drone, pensate sempre prima alla sicurezza” , ha detto l’onorevole Marc Garneau.

Durante il lancio della campagna, alla quale oltre collaborano anche il servizio di polizia di Ottawa, la Canadian Owners and Pilots Association, il Canadian Airports Council e l’aeroporto di Ottawa, sono stati presentati i nuovi simboli “No Drone Zone”, che saranno distribuiti presso aeroporti e altre organizzazioni. Transport Canada raccomanda che aeroporti, parchi, comuni e organizzatori di eventi installino questi segnali lungo il perimetro delle loro proprietà o dei luoghi oggetto di eventi, nei casi in cui non è sicuro o è illegale far volare un drone.

no drone zone canada

Com’era prevedibile, Transport Canada ha anche annunciato che proporrà a breve nuove norme sui droni, che potrebbero includere modifiche al processo di registrazione, comprese l’istituzione dell’obbligo di registrazione e la classificazione dei droni in categorie basate sul rischio, soluzione quest’ultima che strizzerebbe non poco l’occhio al mondo delle assicurazioni. L’annuncio, manco a dirlo, arriva a seguito del caso di near miss che ha recentemente interessato l’aeroporto di Winnipeg.

Al momento, le leggi canadesi prevedono multe fino a 25mila dollari e/o reclusione per chi mette a rischio la sicurezza di un aereo con un drone. In attesa delle future modifiche, insomma, conviene andarci davvero molto attenti.

537 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: