Gli USA varano il regolamento per i droni professionali, DJI ne approfitta

0

Finalmente anche gli USA aprono i cieli ai piccoli droni civili commerciali, che fino a ieri erano praticamente proibiti in tutti gli Stati Uniti, salvo pochissime eccezioni concesse con il contagocce. Quello americano è un regolamento molto simile al nostro, tutto sommato, segno che le Authority aeronautiche vanno verso una integrazione planetaria, sempre più auspicabile. Il regolamento USA è più restrittivo del nostro, specialmente per il volo BLOS/BVLOS (fuori dalla vista del pilota) che da noi è teoricamente possibile e da loro no, e resta la seccatura di avere un nullaosta di security antiterrorismo simile a quello dei piloti di aeroplani,  ma sono dettagli che si metteranno a posto nel tempo.

Tra i primi a buttarsi con entusiasmo nei SAPR americani (che oltreoceano si chiamano UAV) c’è DJI, che si è subito accordata con Measure, uno dei pochi grandi operatori americani che in qualche modo sono riusciti a fare business nonostante le regole asfissianti che richiedevano una esenzione speciale per qualsiasi sapr e per qualsiasi volo. Insieme DJI e Meanure creano il primo grande network di droni commerciali americani: ovviamente i cinesi ci mettono i droni, gli americani il lato operativo. “Intendiamo espandere la nostra partnership di successo con Measure, per sviluppare funzioni critiche in maniera più sicura, più veloce, più efficiente e a costi inferiori” ha detto Jan Gasparic a capo del  DJI’s Strategic Partnership and Business Development division. I primi campi che saranno aggrediti dai due colossi sono l’agricoltura, l’energia e il settore dei media.

I punti salienti del regolamento americano

LIMITI OPERATIVI

  • Peso massimo 55 pounds (25 chili)
  • Il pilota o un osservatore devono tenere il drone sott’occhio durante tutto il volo
  • Non si vola sulle persone estranee all’operazione
  • Si vola solo di giorno, solo i droni con luci di navigazione possono volare mezz’ora prima dell’alba e mezzora dopo il tramonto
  • Velocità massima 100 miglia all’ora (circa 160 km/h)
  • Non si vola vicino agli aeroporti
  • Derghe a queste regole devono ricevere l’approvazione della FAA

PILOTI

  • I piloti devono ottenere un certificato di pilota remoto
  • I piloti di aeroplani o elicotteri possono ottenere il certificato superando un test online
  • I piloti devono avere almeno 16 anni
  • I piloti devono ottenere un nulla osta di sicurezza simile a quello dei piloti di aeroplano
1282 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: