In Svizzera il drone eBee di SenseFly può volare oltre l’orizzonte

0

L’eBee, il piccolo drone di SenseFly, azienda del gruppo Parrot, è il primo drone ad avere ottenuto l’autorizzazione della FOCA (l’Enac elvetica) a volare in Blos, cioè fuori dalla visuale del pilota.

L’autorizzazione della FOCA in realtà assomiglia più al nostro EVLOS (enhanced Vlos), ammesso anche dal regolamento Enac italiano, visto che per volare fuori dalla visuale del pilota sono comunque necessari degli osservatori. L’autorizzazione è valida in tutta la Confederazione. Probabilmente a favore dell’eBee ha giocato il fatto che l’azienda è svizzera, e dunque i contatti con la FOCA sono facilitati dalla vicinanza geografica, ma sta di fatto che al momento il drone elvetico è l’unico a poter fare operazioni di questo tipo.

Gli scenari di volo EVLOS in Italia (tratto dal manuale Multicotteri e Droni di Luca Masali, editore DronEzine)

Gli scenari di volo EVLOS in Italia (tratto dal manuale Multicotteri e Droni di Luca Masali, editore DronEzine)

La quota di volo massima è fissata in 500 piedi (150 metri circa) che curiosamente diventano il doppio, mille piedi in area urbana. Gli osservatori, obbligatori, avranno ciascuno la responsabilità di monitorare il volo in uno spazio di 2 km, che non è poco visto quanto è piccolo il tuttala Sensefly. Piccolo, morbido e inoffensivo, visto che anche in Italia diversi esempari di eBee hanno ricevuto da Enac l’attestato di inoffensività, che rende molto più facile usarli per lavoro.

1581 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: