Cartucce anti drone per i fucili, in prova per la US Air Force

0

Che i droni possano divenire una minaccia, e nelle zone di guerra sono già stati usati per portare piccoli ordigni anche artigianali o solo per effettuare ricognizioni dall’alto senza avere il supporto aereo è un dato di fatto.

Cosi’ come è vero che le intelligence di tutto il mondo temono – tra l’altro – anche il possibile uso dei droni civili per atti di terrorismo. Nascono quindi tutta una serie di contromisure, che passano dalla semplice rilevazione sonora, a quella visiva o alla identificazione della onde radio emesse dal radiocomando.

Esistono addirittura fucili a radiofrequenza che possono disabilitare emettere fuori uso il drone ostile o che sta invadendo la privacy di zone sensibili, quali prigioni, uffici governativi ecc.

Nuovi proiettili calibro 12 per imbrigliare i droni in volo

cartucce-calibro-12-anri-drone

La US Air Force, ha deciso di intraprendere una strada più semplice, ma non per questo meno efficace. Si tratta di speciali munizioni calibro 12 da caricare sui fucili a pompa Remington 870.

A dire il vero sono già state testate cariche speciali, sempre a calibro 12, chiamate “goose load” utilizzate per la caccia alle oche selvatiche. In alcuni casi però può esser utile poter catturare o atterrare il drone, limitando i danni.
Ecco che le nuove munizioni il nuovo calibro 12 denominate Als Skynet AlS12Sky-Mi5  possono venire in aiuto.

Come funziona il proiettile anti drone?

Si tratta di un proiettile calibro 12 che pesa 52,5 grammi,  lungo 6,6 centimetri che a suo volta irradia 5 lunghi petali costruiti da una lega speciale e collegati da una fune di nylon. Una volta in volo copre  un diametro d 1,5 metri. Questa rete volante ha un raggio utile di circa 90 metri e una volta raggiunto il bersaglio, come prevedibile, imbriglia le eliche abbattendo il drone al suolo.
Il costo per 3 di queste cartucce è di circa 20 dollari, ma i tempi di spedizione sono incerti, vista la grande richiesta.

Al momento sono 600 i proiettili acquistati dalla US Air Force per il loro test, ma se gli esiti saranno positivi, è già pronto l’ordine per altre 6400 munizioni anti drone calibro 12.

 

 

1995 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: